Perché il pomodoro fa bene alla salute? Le proprietà nutritive

Il pomodoro è uno dei "frutti" che viene utilizzato nella nostra cucina in tutte le sue forme e varietà. E fa bene alla salute. Ecco perché.

  • Una prima curiosità per voi: il pomodoro in ambito culinario può essere considerato una verdura, non è così in campo botanico in quanto viene considerato un frutto perché contiene semi. I benefici sulla salute sono tantissimi.
  • Il pomodoro  regola i livelli di colesterolo e pressione sanguigna e rafforza il sistema immunitario.
  • I suoi nutrienti essenziali che giovano alla salute sono: vitamina C, vitamina K1, folati, potassio e licopene.

Il pomodoro è uno dei “frutti” che viene utilizzato nella nostra cucina in tutte le sue forme e varietà. Le sue proprietà nutritive sono abbondanti e tutte sono benefiche per la nostra salute.

I benefici del pomodoro a tavola

Intanto ti sveliamo una curiosità: in ambito culinario il pomodoro può essere considerato una verdura ma non è così a livello botanico: è considerato un frutto perché caratterizzato dalla presenza di semi e può essere consumato crudo o incorporato ad altri piatti diversi.

Mangiare il pomodoro rientra tra le abitudini a tavola molto diffuse ma conoscere le sue proprietà nutrizionali che migliorano lo stato di salute non è sempre scontato.

Difatti, il pomodoro è efficace nel regolare i livelli di colesterolo e pressione sanguigna e nel rafforzamento del sistema immunitario, i benefici sono tanti per elencarli ma iniziamo con l’approfondire i suoi nutrienti.

Vitamina C

Un singolo pomodoro può fornire al nostro corpo il 40% del minimo giornaliero raccomandato di vitamina C. Questa vitamina è essenziale nel corpo in quanto agisce come un potente antiossidante in grado di rafforzare le difese naturali del tuo corpo, abbassando la pressione sanguigna in quelli con e senza alti valori della pressione sanguigna, riduce il rischio di malattie cardiache, riduce l’acido urico nel sangue, aumenta l’immunità e molto altro ancora.

Vitamina K1

Essendo una buona fonte di vitamina K1, mangiare regolarmente pomodori può favorire la coagulazione del sangue, la salute delle ossa e la salute del cuore.

Folato

Il folato è presente anche nei pomodori. Questo aiuta a bilanciare i nostri livelli di omocisteina. L’omocisteina è un amminoacido che deriva dalla scomposizione delle proteine. È stato collegato a un aumento del rischio di infarti e ictus. Con l’aiuto del folato, possiamo gestire i nostri livelli di omocisteina e ridurre uno dei fattori di rischio per le malattie cardiache.

Potassio

Un pomodoro medio contiene quasi 300 mg di potassio. Una tazza di succo di pomodoro contiene 534 milligrammi di potassio e mezza tazza di salsa di pomodoro ne ha 454 milligrammi. Il potassio è un minerale essenziale per diminuire il rischio di ictus, abbassare la pressione sanguigna, proteggere dalla perdita di massa muscolare, preservare la densità minerale ossea e ridurre la formazione di calcoli renali.

Licopene

Il licopene è un carotenoide presente nei pomodori. È uno dei più potenti antiossidanti tra i carotenoidi alimentari. È stato dimostrato che l’assunzione di licopene è associata a un ridotto rischio di malattie croniche, come cancro e malattie cardiovascolari.