Perché il cranio di questo paziente è diventato simile a un materasso?

Uno studio ha riportato il caso raro di un italiano di quasi quarant'anni il cui cranio si è ingrossato con la comparsa di striature. Ecco cos'hanno scoperto i medici.

0
cranio-materasso

Nella pubblicazione del New England Journal of Medicine del 2 maggio 2019, i medici della clinica di endocrinologia di Padova hanno descritto un caso davvero curioso.

Un paziente di 37 anni soffriva di mal di testa da quattro anni ma anche di dolori articolari e sudorazione eccessiva.

Quando l’uomo è arrivato in ospedale, i medici hanno notato l’ispessimento della pelle del cranio e la comparsa di strisce.

I medici hanno anche osservato che la mascella del paziente era anormalmente grande, così come le altre estremità (mani e piedi). Ulteriori indagini hanno portato alla diagnosi di acromegalia, cioè l’ipersecrezione dell’ormone della crescita. La ghiandola che produce questo ormone (ipofisi) conteneva un tumore non canceroso delle dimensioni di un fagiolo ed era all’origine dell’acromegalia.

Ma non finisce qui perché i medici hanno anche diagnosticato una seconda malattia, conseguenza della prima. All’origine dell’ispessimento e delle striature c’era anche la cutis verticis gyrata (CVG), una malattia rara e progressiva della cute del cuoio capelluto.

In poche parole, nel paziente è stato riscontrato un aumento del volume e dell’elasticità della pelle.

Il tumore del paziente è stato rimosso con successo. L’uomo è stato anche sottoposto a una terapia ormonale per fermare l’eccessiva produzione degli ormoni della crescita.

Inoltre, tramite l’iniettamento di filler (sostanza iniettabile sottopelle per correggere o ritoccare imperfezioni) è stato ridato un aspetto ai tessuti molli del cuoio capelluto.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis:

Commenti