Perché gli uomini si toccano spesso i testicoli?

Un gesto poco accattivante soprattutto se fatto in pubblico, eppure sono tanti gli uomini che non riescono a fare a meno di toccarsi i testicoli. Perché?

Un gesto poco accattivante soprattutto se fatto in pubblico, eppure sono tanti gli uomini che non riescono a fare a meno di toccarsi i testicoli durante il giorno. Spesso è un gesto inconscio, quasi automatico e come tale ha sempre una valenza ed un significato nascosto che molti esperti hanno cercato d’interpretare.

Toccarsi i testicoli durante il giorno, perché?

Molte di noi hanno spesse volte osservato con poca approvazione un uomo intento nel toccarsi i testicoli con insistenza, un gesto ritenuto volgare, poco elegante e di certo non affine ad un uomo con una certa classe. Tuttavia, quello che leggerete vi farà ricredere, ci sono delle motivazioni prettamente fisiologiche ed auto conservative (si, è il termine esatto) che inducono un uomo a toccarsi le parti intime.

Sono sessuologi famosi – da Vanessa Van Edwards a Rob Kominiarek – a determinare i 4 motivi principali che denotano questo comportamento:

1. Gesto difensivo. L’uomo tenderebbe anche in maniera inconscia a proteggere la sua parte più importante (indice di fertilità) e soprattutto delicata e “dolorosa” se urtata violentemente.
2. Gesto riscaldante. I testicoli hanno una temperatura che si aggira sui 37 C°. Se la gradazione scende, l’uomo è portato naturalmente a mettere le mani nelle mutande per scaldarli e riportarli alla giusta temperatura.
3. Gesto rilassante. Il contatto con le parti intime aiuta la produzione di ossitocina, l’ormone che inebria l’uomo durante i rapporti sessuali. La produzione di ossitocina aiuta a rilassarsi. Toccarsi le parti intime, dunque, può essere una sorta di “calmante”.
4. Gesto dominante. Mettendo le mani sui testicoli, l’uomo esprime il desiderio di imporsi come maschio.

Dunque, adesso che abbiamo scoperto i motivi che si celano dietro il comportamento ritenuto sgradevole alla vista per molte donne, forse è bene riconsiderare i propri pregiudizi e ricordare che a quel gesto è spesso associato uno dei quattro motivi sopra citati. Ovvio, con questo non vogliamo (e non si deve) giustificare nessun tipo di atto volgare, irrispettoso o fuori luogo.