Perché gli uomini si lamentano di più delle donne quando sono malati?

La scienza ha scoperto il motivo per cui gli uomini si lamentano di più delle donne quando sono malati.

0
uomo-malato

Eviteremo i cliché, ma dobbiamo ammetterlo: quando un uomo prende il raffreddore è la fine del mondo. Quando si taglia con una foglia, ha una emorragia. Quando ha la febbre, sta per morire. Quando ha l’emicrania, può essere un tumore. I machi sono un po’ eccessivi quando sono malati. Hanno tutti il gene ipocondriaco o sono solo più fragili delle donne? Uno studio ha esaminato l’argomento.

In primo luogo, un uomo si lamenta più spesso quando è malato. Ed è provato. Secondo, ha un minor numero di assenze per malattia rispetto a una donna. E in terzo luogo, si ammala (circa) cinque volte l’anno rispetto alle sette delle donne. Nonostante queste statistiche, uno studio pubblicato sulla rivista Brain, Behavior and Immunity, gli uomini soffrono più delle donne a parità di sintomi. In effetti, gli esperimenti sui topi mostrano che gli esseri umani subiscono più variazioni di temperatura, febbre e impiegano più tempo per curare un semplice raffreddore o guarire dall’influenza. Va notato che il 65% degli uomini ammette di esagerare i sintomi per essere coccolati.

Questa disuguaglianza avrebbe ragioni biologiche. Dato che le donne danno la vita, hanno più estrogeni (ormoni femminili) che le rendono più resistenti ai virus. Quindi sì, gli uomini esagerano un po’ quando si sentono male ma non è completamente colpa loro.

Commenti