Perché la lingua va pulita? E come? Consigli utili

Vi sveliamo perché pulire la lingua è importante e quali sono gli strumenti che andrebbero utilizzati in questa fase dell'igiene orale.

Quando si parla dell’igiene orale, tra le prime cose che vengono in mente c’è il lavaggio dei denti. Si tratta di un aspetto indubbiamente importante, ma non certo dell’unico da considerare quando si parla della salute della bocca. Fondamentale è infatti anche la pulizia della lingua. Perché va fatta? E come? Vediamo, nelle prossime righe, la risposta a questa domanda.

LEGGI ANCHE: Impianti dentali, la loro manutenzione è fondamentale: ecco perché

Perché pulire la lingua

Tra i principali motivi per cui è importante pulire la lingua rientra la prevenzione dell’alitosi. Quando pensiamo a questa problematica, riteniamo spesso che sia dovuta soprattutto alla scarsa igiene dei denti. Verissimo, ma non solo. Anche la lingua poco pulita può contribuire all’insorgenza di una situazione a dir poco sgradevole per chi la vive e potenzialmente foriera di disagio sociale.

Tornando un attimo ai motivi per cui è importante pulire la lingua ricordiamo che, sulla sua superficie, vivono numerosi batteri. Questi ultimi sono sempre attivi e producono grandi quantità di acidi grassi a catena corta, molto spesso responsabili del cattivo odore dell’alito.

Come pulire la lingua

A questo punto, è naturale chiedersi come muoversi per curare l’igiene della lingua. Quando ci si domanda come pulire la lingua è necessario chiamare in causa diverse alternative. La prima da ricordare – e la più celebre – è lo spazzolino nettalingua, uno strumento che può essere utilizzato su due lati.

Uno è caratterizzato dalla presenza di uno spazzolino vero e proprio. L’altro, invece, da un raschietto realizzato in rame o in acciaio o, alternativa ancora più frequente, in plastica.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: scoperto integratore efficace contro il Covid-19