Perché certe persone non parlano altro che di se stesse?

Monopolizzare le conversazioni o diventare il centro delle discussioni può essere un modo per mascherare delle difficoltà psicologiche.

Quando ci imbattiamo in qualcuno che parla essenzialmente di se stesso pensiamo che abbia un problema di egocentrismo. Tuttavia, non è sempre così e potrebbero essere altri i motivi, elencati su Pourquoidocteur.fr.

L’influenza dell’ambiente familiare

L’istruzione e in particolare il comportamento di alcuni genitori nei confronti dei propri figli, può spiegare questo comportamento in età adulta. Infatti, ritenersi migliori degli altri e avere l’abitudine di monopolizzare l’attenzione su di sé si aquisiscono sin dalla tenera età.

Fuggire dalle emozioni

Interrompere i discorsi e orientarli su se stessi può anche nascondere il desiderio di fuggire dalle emozioni. Per evitare di affrontare lo stress, la tristezza o le domande di un’altra persona, si preferisce deviare la conversazone a beneficio di un argomento che si conosce bene: se stessi.

Un segno di dominio

Una personalità abbastanza teatrale che ha un’alta autostima cercherà di dominare la conversazione deviandola.

Questo può essere il caso, ad esempio, di un leader abituato a dare direttive o di una personalità dominante che ha bisogno di ‘schiacciare’ gli altri per dimostrare che esiste. In quest’ultimo caso, l’autostima è spesso insufficiente, compensata da un egocentrismo sovradimensionato.

Come reagire

La persona che monopolizza la conversazione su se stessa è raramente consapevole del problema. Per aiutarlo è meglio usare un po’ di leggerezza o un tocco di umorismo.