Ha assunto troppo Viagra, ora un uomo vede solo rosso

viagra

Si sa, il superamento del dosaggio raccomandato di un medicinale può essere pericoloso e ne è prova questo curioso caso medico.

Un americano sulla trentina è affetto da un disturbo oculare dopo un sovradosaggio di Viagra, un medicinale usato per il trattamento della disfunzione erettile.

Piuttosto che usare la pipetta usata per somministrare il citrato di sildenafil (un altro nome per il Viagra), l’uomo ha scelto di bere il rimedio direttamente dalla boccetta. Ha quindi superato la dose raccomandata di 50 mg per dose.

Un’azione che gli ha causato disturbi irreversibili agli occhi. La sua vista è ora coperta da un velo rosso, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Retinal Cases & Brief Reports. L’uomo è andato al pronto soccorso di New York due giorni dopo l’insorgenza dei sintomi.

L’uomo ha spiegato che aveva notato la perdita della vista e l’apparizione di bagliori multicolori, oltre al velo rosso davanti agli occhi. I primi due sintomi, tuttavia, sono stati solo temporanei.

Dopo numerose analisi, i medici hanno diagnosticato una tossicità retinica persistente dovuta a overdose. I medici hanno individuato alcune ferite microscopiche inflitte sui coni – le cellule di fotorecettori situate nella parte posteriore dell’occhio che consentono la vista a colori. Nonostante un anno di trattamento, il filtro rosso non è scomparso.

Se a dosi più basse si sa che il Viagra provoca un offuscamento temporaneo della vista o la sensibilità alla luce, questi effetti generalmente scompaiono dopo 24 ore. Secondo gli autori dello studio, potrebbero essere coinvolte anche la composizione e la concentrazione del farmaco. L’uomo aveva acquistato il medicinale su Internet, per cui è incerta la sua origine e il suo metodo di produzione.