Ossido di etilene nel sesamo: Lidl richiama barrette muesli e cereali

Non sembrano volersi fermare i richiami e i ritiri di prodotti alimentari per la presenza di semi di sesamo provenienti dall’India contaminati con ossido di etilene.

Non sembrano volersi fermare i richiami e i ritiri di prodotti alimentari per la presenza di semi di sesamo provenienti dall’India contaminati con ossido di etilene.

Per questa ragione, Lidl ha pubblicato l’avviso di richiamo di numerosi lotti di barrette muesli e cereali alla nocciola senza zuccheri aggiunti Crownfield «poiché non si può escludere che i semi di sesamo utilizzati nel prodotto come ingrediente possano essere stati contaminati da ossido di etilene».

I prodotti interessati sono venduti in scatole da 8×25 grammi con i termini minimi di conservazione 10/11/2020, 24/11/2020, 08/12/2020, 20/12/2020, 03/02/2021, 17/02/2021, 31/03/2021, 04/05/2021, 05/07/2021, 09/08/2021, 30/08/2021, 15/09/2021, 18/10/2021 e 30/10/2021.

Le barrette richiamate sono state prodotte per Lidl Italia dall’azienda Nutrisun GmbH & Co. KG, nello stabilimento di Bosteler Feld 6 a Seevetal, in Germania.

Anche in questo caso, per precauzione Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, raccomanda di non consumare le barrette segnalate e riportarle al punto vendita Lidl d’acquisto.

Il richiamo coinvolge solamente l’articolo “Crownfield” Barrette muesli e cereali 8x25g, Solo assortimento “Nocciola senza zuccheri aggiunti” (EAN 20080709) con i termini minimi di conservazione sopra indicati.

Altri prodotti venduti da Lidl Italia non sono coinvolti dal richiamo. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il servizio clienti Lidl Italia al numero verde 800 480048. L’azienda Nutrisun GmbH & Co. KG si scusa con tutte le persone coinvolte per il disagio causato.