Nicetile, cos’è, a cosa serve e come funziona

Cos'è il Nicetile? E come funziona? In questo articolo vi parliamo di questo farmaco ampliamente utilizzato.

Il Nicetile è un farmaco utilizzato per la cura delle lesioni di natura infiammatoria o meccanica aii nervi periferici. In questo articolo vi spieghiamo cos’è e a cosa serve.

Che cos’è il Nicetile?

Il Nicetile è un farmaco utilizzato per la cura delle lesioni di natura infiammatoria o meccanica aii nervi periferici. Il principio attivo di questo farmaco è la L-acetilcarnitina, forma acetilata della L-carnitina.

La L-carnitina svolge un ruolo cruciale nella produzione di energia trasportando gli acidi grassi nei mitocondri delle cellule. I mitocondri agiscono come motori all’interno delle cellule, bruciando questi grassi per creare energia utilizzabile. È una sostanza endogena che viene prodotta grazie agli amminoacidi metionina e lisina. Affinché l’organismo ne produca in quantità sufficienti, è necessario però un giusto apporto di vitamina C.

Questo meccanismo d’azione permette l’uso della L-acetilcarnitina anche come integratore alimentare utile per la perdita di peso e per migliorare le prestazioni sportive.

Il Nicetile è venduto sotto diverse forme ovvero in compresse gastroresistenti e in polvere, sia in flacone che in bustina.

A cosa serve il principio attivo?

L-acetilcarnitina è molto importante perché svolge un’azione nutriva, protettiva e antiossidante nei confronti del cervello, del midollo spinale e dei nervi periferici.

Essa è già presente nel nostro organismo, ma può essere anche usata trite la dieta e gli integratori alimentari, al fine di produrre energia, come avviene nel caso degli sportivi (evita la produzione di acido lattico e riduce l’affaticamento muscolare).

Evidenze scientifiche hanno messo in luce anche della proprietà benefiche della L-acetilcarnitina nel trattamento della disfunzione erettile, poiché questo principio attivo ha una funzione vaso e neuroprotettiva.

I ricercatori avvertono che gli studi scientifici non hanno mostrato nessun vantaggio nell’assunzione di 2gr di carnitina per volta in quanto, con questa dose, l’assorbimento raggiunge il livello di saturazione. Per questo motivo consigliano di mantenere un’adeguata alimentazione e di evitare l’assunzione continuativa di questi integratori, perché possono causare l’aumento del rischio aterosclerotico.