Nasce LifeBox: il primo metodo personalizzato per smettere di fumare

Da settembre la selezione per aggiudicarsi i primi 100 LifeBox

0

ICanDo, la start-up innovativa che opera nella meccatronica integrata e comportamentale, sta conseguendo ottimi risultati con la sperimentazione del suo metodo contro la dipendenza dal tabacco.

Il nuovo metodo, denominato LifeBox, nasce da un approccio innovativo e dalla ricerca applicata, coperta da due brevetti, e permette un percorso differente e graduale per “imparare a smettere di fumare”, grazie ad una presenza fisica costante e un supporto interattivo sofisticato.

Non invasivo con il corpo umano, senza l’utilizzo di farmaci e con una forte componente di supporto psicologico per combattere l’automatismo dell’accensione della sigaretta, LifeBox accompagna il futuro ex fumatore nel graduale allontanamento dalla dipendenza.

Il Rapporto Nazionale sul Fumo 2018 redatto dall’OSSFAD (Osservatorio Alcol, Fumo e Droga dell’Istituto Superiore di Sanità) parla di 3.5 milioni di fumatori in Italia che ogni anno cercano di smettere, ma più di nove su dieci non ci riescono.

Per questo ICanDo ha studiato e prodotto il nuovo metodo LifeBox, il cui lancio sul mercato è previsto per il 2020, al termine della sperimentazione clinica e vedrà Milano come città di partenza.

Nella giornata mondiale senza tabacco 2019 #notabacco, ICanDo annuncia che già da settembre l’azienda selezionerà i primi 100 fumatori con un test motivazionale sulla volontà effettiva di voler smettere di fumare e sul sito lifebox potranno aggiudicarsi in anteprima il metodo LifeBox.

Commenti