Napoli, 18enne si sveglia dal coma dopo un’operazione chirurgica

Una ragazza di 18 anni di Scafati si è risvegliata dal coma dopo essere stata operata all'ospedale Cardarelli di Napoli.

0
Ospedale Cardarelli di Napoli

Una ragazza di 18 anni di Scafati si è risvegliata dal coma dopo essere stata operata all’ospedale Cardarelli di Napoli.

La ragazza era finita in coma a causa di una reazione autoimmune a una teratoma ovarico.

La madre di Ilaria, Rosaria, ha raccontato che “mia figlia è stata letteralmente strappata alla morte, non potrò mai ringraziare abbastanza i medici che l’hanno curata e gli infermieri“.

Nella scorsa estate la ragazza aveva affrontato prima la perdita di lucidità poi difficoltà a camminare e, infine, il coma.

L’equipe composta dai primari Ciro Florio (reparto di Neurologia) e Claudio Santangelo (reparto di Ginecologia), dalla ginecologa Simona Sorrentino, dalla neurologa Giorgia Maniscalco e dall’anestesista Maria Loreto ha dovuto affrontare una paziente priva di diagnosi definitiva, dal momento che i medici di Nocera avevano pensato in primis ad un disturbo della personalità e poi a una meningite.

LA VICENDA

La storia di Ilaria è cominciata il 20 agosto quando èstata ricoverata nel reparto di Neurologia diretto da Ciro Florio.

Dagli esami già svolti e da nuovi accertamenti i medici hanno diagnosticato un teratoma ovarico.

Un tumore benigno – ha spiegato in una nota Claudio Santangelo, chirurgo che ha eseguito l’intervento – a struttura complessa caratterizzato dalla presenza di più tessuti nei quali può essere ravvisata una differenziazione organoide più o meno evoluta. Ad esempio abbozzi di ossa, ghiandole surrenali, denti o strutture nervose e così via“.

La conseguenza è stata che il sistema immunitario di Ilaria ha cominciato a combattere il tumore ma anche le cellule sane del tessuto cerebrale.

I medici hanno, quindi, deciso di intervenire in laparoscopica e nei giorni successivi Ilaria si è svegliata dal coma e le sue condizioni sono migliorate.

La mamma Rosaria ha raccontato: “Dopo averla vista in coma pensavo non ci fosse più speranza , invece i medici l’hanno fatta nascere una seconda volta. La professionalità e l’amore che ho trovato al Cardarelli è qualcosa di indescrivibile, qualcosa di cui tutti noi campani dovremmo essere fieri. Mia figlia era una paziente qualunque, l’hanno trattata come una regina“.

Ileria è stata dimessa il 18 settembre scorso e presto festeggerà il suo 19esimo compleanno.

Commenti