Morbo di Paget: cos’è, cause, sintomi, diagnosi e cura

Il morbo di Paget (o malattia di Paget) è una patologia cronica dello scheletro dell'adulto. Cosa è meglio sapere.

Quella che stiamo per trattare è una malattia cronica molto invalidante che colpisce l’1% della popolazione dopo i 50 anni di età, il morbo di Paget: un’alterazione ossea trattata in medicina. Il dolore corporeo è il sintomo che meglio definisce questa malattia.

Per descrivere e rendere fluida la lettura ci concentreremo sugli aspetti più importanti di questa manifestazione ossea.

Morbo di Paget e il dolore osseo invalidante

Se i segni e sintomi sono quelli a determinare la diagnosi di questa patologia è necessario compiere dei passi indietro per comprendere cosa succede al corpo dal punto di vista fisiologico: sono due i tipi cellulari ad occuparsi del rinnovamento osseo, gli osteoblasti e gli osteoclasti.

Entrambi, generalmente, collaborano tra loro per la formazione e la rigenerazione ossea in maniera ‘ordinata’, attivando il riassorbimento osseo (gli osteoclasti) e la deposizione ossea (osteoblasti) per la formazione del nuovo tessuto quando necessario.

Nel morbo di Paget avviene invece un’alterazione di questo delicato quanto importante processo di metabolismo osseo: le ossa saranno più grosse ma più fragili determinando le condizioni invalidanti quali:

  • artrosi (patologia degenerativa della cartilagine articolare).
  • Fratture (l’integrità strutturale dell’osso si perde).
  • Deformità.

Quella ad essere più temuta è una complicanza rara: l’osteosarcoma, un tumore maligno molto aggressivo a carico delle ossa.

Il dolore cronico è quello che accomuna sia il morbo di Paget sia il caso raro di osteosarcoma.

Tratteremo il primo caso.

Questo sintomo si localizza a livello di: una o più articolazioni apportando rigidità e dolore che si può espandere in tutto il corpo in maniera lancinante determinando inoltre intorpidimento e formicolio.

Possono essere dei controlli causali a far emergere la diagnosi di questa malattia.

Le parti del corpo interessate sono: bacino, anca, colonna vertebrale, cranio (aumenta di volume).

La fragilità alle ossa è determinante e può portare a delle fratture. Possono insorgere anche disturbi cardiaci.

Se hai disturbi ossei importanti e ti accorgi di deformità è necessario recarti dal medico di fiducia.

Sarà lui a procedere con un controllo clinico mirato per porre diagnosi di morbo di Paget tramite gli esami di laboratorio e radiografici.

Nel sospetto di osteosarcoma potrebbe essere fatta una biopsia localizzata e l’esame istologico.

La cura farmacologica è quella indicata per trattare la malattia e si basa sui bifosfonati utilizzati per curare anche l’osteoporosi che aiutano la ricrescita normale e regolare delle ossa.

Altre terapie di supporto consigliate sono la fisioterapia e la terapia occupazionale.

Nel caso di fratture e deformità potrebbe essere indicato il trattamento chirurgico.