Medico muore di setticemia in ospedale

Una donna di 50 anni, un medico, è deceduta in ospedale per setticemia.

0

Una donna di 50 anni, un medico, è deceduta in ospedale per setticemia.

La 50enne – come si apprende da La Gazzetta del Sud – era in servizio presso l’azienda sanitaria provinciale a Cosenza.

Nel mese di aprile di quest’anno la donna si era rivolta al Pronto Soccorso dell’ospedale civile Santissima Annunziata della città calabra per un piede gonfio. Allora le fu prescritta una cura dermatologica e fu dimessa, come dichiarato dal legale della vittima.

Dopo pochi giorni, però, a causa di forti dolori al piede con secrezione, il medico si è rivolto nuovamente al Pronto Soccorso e ancora una volta era stata dimessa.

Le condizioni del medico, tuttavia, sono peggiorate e un collega della donna è intervenuto per richiedere il ricovero immediato.

Secondo le valutazioni del pool di consulenti della famiglia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma sembra che non sia stato attivato alcuna terapia idonea per la patologia.

La donna, tra l’altro, aveva chiesto l’amputazione dell’arto ai colleghi dell’ospedale ma non è mai stata effettuata.

Ora i familiari (due sorelle e il padre) hanno richiesto l’apertura di un fascicolo sulla morte della 50enne.

Commenti