Mani e piedi freddi: quali sono le cause e i rimedi?

Soffri di mani e piedi freddi e nonostante tu prova a coprirti, il freddo continui a sentirlo, che sia estate o inverno. Scopri il perché.

Nonostante le tue coperte siano ‘pesanti’, tanto da doverti farti scoprire la notte, i piedi e le mani no, restano sotto il piumone, continui a sentire freddo e non vuoi rinunciare a quel calore solo in quelle parti del corpo.Come mai? Seguici, ne parliamo a breve.

Mani e piedi freddi: ecco i perché

Le idee possono essere tante per ovviare al problema delle mani e dei piedi freddi: utilizzare dei guanti? utilizzare dei calzini di lana? Insomma, potrebbero essere delle banali soluzioni che non risolvono però il problema, ne danno una soluzione plausibile a capire cosa accade al corpo.

Questo è un fenomeno molto comune, si può pensare solamente in inverno ma in realtà chi ne soffre lo avverte anche in estate, vi è un’insufficienza a livello della micro circolazione: è proprio nella periferia che non arriva abbastanza sangue ed ecco fatto: estremità fredde!

Escludendo le possibili patologie, le principali cause di mani e piedi fredde sono:

– eccessiva tensione muscolare del tratto cervicale o del tratto lombare; è proprio la rigidità che può procurare un restringimento per il passaggio del sangue nei distretti più ‘lontani’, periferici per intenderci.

– mancanza complessiva di muscolatura. Questa, essendo vascolarizzata normalmente, in mancanza vi è una scarsa vascolarizzazione e quindi quelle sensazioni.

– disfunzione del sistema nervoso autonomo (controlla il corretto metabolismo e soprattutto la termoregolazione). Essendo un sistema ‘autonomo’ non si sottopone a volontà ed è influenzata dallo stress, particolarmente di quello emotivo.

Una ricerca ha evidenziato come questo ‘fenomeno’ sia più diffuso tra le donne. Perché? Dipende dai loro livelli ormonali, soprattutto dell’estrogeno (ormone prodotto dalle ovaie).

Non è una diceria quando si dice che le donne sono più vulnerabili e ‘sensibili’ al freddo!

Non lo è neanche poter pensare di avere la Sindrome di Raynaud (nei casi più severi), in cui si verifica uno spasmo eccessivo dei vasi sanguigni periferici provocando inevitabilmente una riduzione del flusso di sangue alle estremità.

Ma localmente non è solo il freddo ad essere sentito, si avverte dolore, bruciore, intorpidimento e formicolio oltre a delle variazioni visibili come il cambiamento del colorito cutaneo (pallore, cianosi), manifestazioni eritematose, o una combinazione tra questi.

Questo fenomeno si manifesta in risposta a degli eventi: freddo, stress emotivi o vibrazioni. Si può osservare (e sentire) in una o più dita delle mani e dei piedi.

Abbiamo accennato alla Sindrome di Raynaud per conoscenza ma adesso vogliamo concentrarci sui possibili rimedi di mani e piedi freddi. Eccone alcuni:

1) Sapevi di poter utilizzare lo zenzero? Questo è un riscaldante per natura. Prova a farne una tisana.
2) Durante la doccia, alterna getti caldi con getti freddi (senza esagerare). La tua circolazione te ne sarà grata.
3) Uno dei rimedi più utilizzati e risaputi sono i massaggi che ‘attivano’ la circolazione, la migliorano.
4) Abbiamo già parlato dello zenzero ma per i tuoi piedi puoi fare dei pediluvi a base di.
5) Utilizza il peperoncino fresco, stimola la circolazione e riscalda l’organismo.