Mangiare pollo fa bene alla salute?

Mangiare pollo è salutare? Tra il dire e il fare ci sono di mezzo le evidenze scientifiche.

Photo by Tim Bish on Unsplash

Si sa, il pollo rientra tra le carni magre che possono essere mangiate durante la dieta mediterranea, sono facili da digerire e contengono pochi grassi oltre ad essere ricche di vitamine.

Possono mangiarne adulti, bambini, mamme gravide. Insomma, nessuna limitazione.

Ma il pollo, è davvero così salutare? Tra il dire e il fare ci sono di mezzo le evidenze scientifiche.

Pollo, il sì dagli esperti: un’analisi

Il pollo è una carne bianca che fa acquolina a molti già al solo pensiero.

Petto o coscia, aletta o ‘pellicina’. Con patate o senza?

Forse ti starà venendo appetito nell’immaginare un pollo fumante allo spiedo o una cotoletta.

Anche Massimo Bucchi ne ha scritto un libro “Il pollo di Newton” parlando del filo che collega esperimenti e ricette tradizionali.

Sempre di scienza si tratta e si parla quando bisogna rispondere a domande che riguardano la salute.

A sostegno del pollo a tavola vi è un documento che riassume tutte le evidenze scientifiche: un’analisi condotta dalla Nutrition Foundation of Italy.

È il Direttore Andrea Poli a spiegarne i motivi e tutte le caratteristiche benefiche del pollo. [Intervista tratta da Ok Salute e Benessere].

“Elevata ricchezza in proteine di elevata qualità biologica quindi ricche di amminoacidi essenziali che il nostro organismo non è in grado di produrre, da un ridotto tenore di grassi in genere di buona qualità dal punto di vista nutrizionale quindi essenzialmente mono e polinsaturi e da un elevato tenore di vitamine e minerali particolarmente di alcuni minerali che sono spesso deficitari nella nostra alimentazione come il ferro”.

Il Dr. Andrea Poli pone l’accento su tutti i benefici del pollo dal punto di vista nutrizionale, molto diverse dalle carni rosse. Le sfumature sono ampie e per comprendere meglio il concetto, continua col dire:

“Sono quindi alimenti completi che dobbiamo inserire con sistematicità nella nostra dieta quotidiana”.

Se hai voglia di pellicina, leggi il consiglio dell’esperto:

“I grassi sono concentrati quasi solo nella pelle che può essere facilmente eliminata. Eliminata la pelle le carni di pollo hanno un tenore di grassi inferiore all’1% quindi oggettivamente molto contenuto. Tutto questo si riflette anche nel contenuto calorico che ovviamente è ridotto. I grassi sono tra i nutrienti quelli con il contenuto maggiore dal punto di vista energetico e quindi rendono queste carni adatte anche dal punto di vista di dieta a ridotto tenore calorico”.

Se ti stavi preoccupando della quantità di grassi, il Dr. Poli determina un numero in percentuale che non desta nessun dubbio: i grassi sono molto bassi e il pollame ottimale per la dieta. Fa bene alla salute.