Mangiare cioccolato può ridurre il rischio di insufficienza cardiaca

Attenzione, però, non bisogna esagerare. Ecco la quantità ideale secondo uno studio.

0
cioccolato

È uno dei piaceri della vita e, a volte, mangiare del cioccolato può effettivamente essere un bene. Lo sostiene una ricerca.

Gli scienziati hanno scoperto, infatti, che il consumo moderato – fino a tre barre al mese – riduce il rischio di insufficienza cardiaca in una persona del 13%.

I ricercatori ritengono che i composti naturali nel cioccolato chiamati flavonoidi aumentino la salute dei vasi sanguigni e contribuiscano a ridurre l’infiammazione.

Gli studiosi, comunque, predicano la moderazione: mangiare il cioccolato è salutare solo se lo si fa occasionalmente, perché, a causa dello zucchero e del grasso significano, un consumo frequente fa più male che bene.

In coloro che mangiano cioccolato ogni giorno, infatti, aumenta il rischio di insufficienza cardiaca del 17%.

[amazon_link asins=’B01LXU3CLG,B004KCLZJY,B00GBDY9PM,B00JWNOR0K,B0058I5E96,B00NPYM8G2,B0049MJPVU’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’e3c29e32-aacd-11e8-b63b-8f1551e480ee’]

Il ricercatrice capo dello studio, Chayakrit Krittanawong, della Icahn School of Medicine del Mount Sinai di New York, ha dichiarato: “Credo che il cioccolato sia un’importante fonte alimentare di flavonoidi associati alla riduzione dell’infiammazione e all’aumento del colesterolo buono. Soprattutto, i flavonoidi possono aumentare l’ossido nitrico (un gas che allarga i vasi sanguigni e aumenta la circolazione, n.d.r.)“.

“Tuttavia, il cioccolato può avere alti livelli di grassi saturi. Pertanto, si raccomanda un consumo moderato”, ha aggiunto lo scienziata.

La ricerca, presentato alla conferenza della Società europea di cardiologia a Monaco, ha esaminato cinque studi che hanno coinvolto più di 575mila individui.

Il dott. Krittanawong crede che il cioccolato fondente sia il più salutare, perché contiene il maggior numero di flavonoidi e meno zucchero. Ma ha aggiunto: “Per formulare raccomandazioni precise, avremo bisogno di studi clinici randomizzati per confrontare il gruppo del cioccolato fondente con quello di un altro tipo di cioccolato“.

Victoria Taylor, dietista presso la British Heart Foundation, ha affermato che il cacao è stato spesso associato a una varietà di benefici per la salute: “Questa analisi su larga scala – ha detto la dottoressa – suggerisce che il consumo di una quantità moderata di cioccolato potrebbe proteggere dall’insufficienza cardiaca ma mangiarne troppo può essere dannoso“.

I critici, però, sottolineano che questi studi possono essere distorti perché le persone con un alto rischio di malattie cardiache hanno maggiori probabilità di stare alla larga dal cioccolato: quindi chi mangia regolarmente il cioccolato potrebbe già essere più sano.

Commenti