Mangia una mozzarella e muore soffocato

Lo scorso mercoledì 11 luglio un boccone di mozzarella ha soffocato e ucciso il 36enne Raffaello Barbato.

0

Lo scorso mercoledì 11 luglio un boccone di mozzarella ha soffocato e ucciso il 36enne Raffaello Barbato.

La tragedia è avvenuta in una casa di cura per malati psichiatrici di Casoria, in provincia di Napoli.

Appresa la notizia (e sconvolta), la famiglia ha presentato denuncia e la Procura della Repubblica del capoluogo partenopeo ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti.

L’uomo era affetto da una grave psicopatia sin dall’adolescenza, così come il fratello gemello che si è tolto la vita. Anche il 36enne ha provato a suicidarsi ed è per questo motivo che la famiglia ha deciso di farlo seguire.

Tuttavia, l’uomo è morto per un arresto cardiaco dopo che una fetta di mozzarella gli ha ostruito le vie respiratorie, così come comunicato dai dipendenti della struttura alla famiglia.

I sanitari, una volta giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Commenti