Liposuzione, ci sono i rischi per la salute? E quali sono?

La liposuzione è una procedura chirurgica che viene adottata quando altre soluzioni sono state fallimentari. I rischi per la salute.

La liposuzione è una procedura chirurgica che ha lo scopo di rimuovere il grasso corporeo in eccesso in dei siti specifici: addome, fianchi, cosce e glutei. Il pensiero comune è che questa tecnica serva per perdere chili, in realtà viene utilizzata per rimodellare il corpo. Considera che al massimo vengono aspirati 3-4 litri di grasso (equivalenti a 3-4 kg) per evitare delle complicanze.

Però, ogni intervento chirurgico presenta dei rischi per la salute come infezioni (localizzate o sistemiche), emorragie, reazioni all’anestesia e la liposuzione non è esonerata da tali eventi.

Liposuzione, cosa c’è da sapere

La liposuzione (letteralmente, ‘suzione dei lipidi’) è considerata – come per molti interventi chirurgici – una procedura che deve essere attuata in ‘extremis’ ovvero quando altri tipi di interventi dietetico-comportamentali non hanno avuto successo. Non ci si può accostare alla liposuzione con leggerezza, bisogna essere ben consapevoli dei rischi in cui si incorre, mettere nero su bianco i pro e i contro.

Ti spieghiamo – intanto – in cosa consiste il percorso pre-operatorio suddividendolo il 3 step:

  • I step: verrai sottoposta ad un’esame psico-fisico completo, individuando l’elasticità della pelle e la posizione dei cuscinetti adiposi.
  • II step: verranno stabilite le modalità dell’intervento, le aree da trattare e le tecniche da utilizzare considerando i possibili rischi ma anche i benefici.
  • III ste: le aree identificate nello step 2 verranno cerchiate prima dell’intervento, dopo di ciò, verrà somministrato l’anestetico locale o generale, inizia così l’intervento che dura in media da 1 a 4 ore.

Adesso vi mostriamo – in breve – il percorso post-operatorio in 2 step:

  • I step: sia prima che dopo l’intervento probabilmente ti verrà consigliata una profilassi antibiotica per evitare l’insorgenza delle infezioni. Alla fine dell’intervento chirurgico il tempo di ripresa è breve, si può essere dimesse lo stesso giorno in caso di anestesia locale, l’indomani in caso di anestesia generale.
  • II step: dovrai indossare un indumento contenitivo di compressione per ‘aiutare’ i tessuti nel processo di guarigione e modellare il tuo corpo.

Quali sono i rischi per la salute?

A breve termine potrai incorrere in dolore, intorpidimento, formicolio o bruciore che si risolvono entro 6-8 settimane. Non sono esclusi gonfiori e lividi che scompariranno entro 1 mese o 6 mesi dall’intervento oppure infezioni nel (o nei) siti.

Tuttavia, ci sono dei rischi molto più severi:

  • Morte. Seppur improbabile, l’intervento chirurgico può avere esito fatale perché il corpo non si è adattato ai cambiamenti dei livelli dei fluidi. Nondimeno, anche una reazione allergica all’anestesia può essere mortale.
  • Forature interne agli organi create dalla cannula, un’evenienza anch’essa rara ma possibile.
  • Irregolarità della pelle a causa di un’irregolare rimozione del grasso in eccesso, questo difetto può essere permanente.