Leone con tumore alla pelle curato in ospedale con la radioterapia degli esseri umani

Chaos, un leone di quasi 260 chilogrammi,è stato portato in un ospedale privato di Pretoria per essere sottoposto a trattamenti di radioterapia per curare il suo tumore alla pelle.

0

I pazienti dell’ospedale Muelmed Mediclinic di Pretoria, in Sudafrica, hanno dovuto condividere un reparto con un leone di quasi 260kg.

Il felino, chiamato Chaos, è stato sottoposto a radioterapia per curare il suo tumore alla pelle ed è stato portato di nascosto da una porta di servizio per evitare di spaventare i pazienti umani.

Il leone di 16 anni è arrivato in ospedale per curare le lesioni sul suo naso sedato e legato a faccia in giù su una barella. L’animale è stato curato da un team di 5 radioterapisti e un oncologo in questa insolita ambientazione poiché non ci sono strutture per la radioterapia per animali in Sudafrica.

La prima sessione di trattamento, per la quale gli occhi e le parti sane del naso sono stati coperti da bendaggi per proteggerli, è durata solo 5 minuti. Le lesioni sono state notate qualche settimana fa e una biopsia ha confermato che si tratta di tumore.

Chaos verrà tenuto all’ombra in un recinto che condivide con una leonessa fino a quando non sarà completato il trattamento in circa un mese. Solitamente, sono gli animali senza pelo, come ippopotami, elefanti e facoceri, quelli più soggetti ai tumori della pelle.

Kara Heynis, che si prende cura dell’animale, ha dichiarato che la radioterapia è stata costosa ma che “ne valeva assolutamente la pena”: “È come un figlio, quindi faremo tutto ciò che è necessario per lui”.

Chaos, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, vive al Lory Park Zoo, circa 36km a sud di Pretoria, da quando aveva pochi giorni di vita. I leoni in libertà vivono in media 14 anni, mentre per quelli in cattività la vita media è di circa 22 anni.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: