Le malattie più comuni nei cani: sintomi e cure

Ti stai chiedendo quali siano le malattie più comuni nei cani e come riconoscerle in tempo?

Il cane, proprio come noi esseri umani, può essere colpito da patologie di varia natura, alcune molto rare, altre piuttosto diffuse. A differenza nostra però i nostri amici a quattro zampe non possono dirci cosa provano e dove sentono dolore; per questo, dobbiamo imparare a cogliere ogni tipo di segnale che possa indicare la presenza di un malessere o di una vera e propria malattia.

I sintomi non sono quasi mai sufficienti per capire di cosa soffra il nostro animale, in quanto potrebbero essere tipici di più patologie; per fare un esempio, è assai facile confondere i sintomi iniziali della leishmaniosi nel cane con quelli di una normale dermatite allergica. Per questo, quando notiamo qualcosa di strano, dobbiamo rivolgerci subito al nostro veterinario di fiducia, il quale provvederà a sottoporre il cane a tutti gli esami e i test diagnostici necessari per venire a capo del problema.

Alcune malattie sono comunque più comuni rispetto ad altre, quindi, quando il nostro animale sta male, sono le prime che verranno prese in considerazione. Vediamo insieme quali sono e come vengono curate.

Le malattie genetiche

Le malattie genetiche sono molto numerose e possono essere più o meno gravi a seconda della tipologia e degli organi che colpiscono. In questo grande gruppo rientrano ad esempio la displasia dell’anca, tipica dei cani di grande taglia, il deficit da Piruvato Chinasi, la sindrome di Fanconi e tantissime altre.

Molti credono che solo i cani di razza possono essere colpiti da questo tipo di malattie, ma dobbiamo sfatare un mito: anche i cani fantasia possono soffrire di malattie genetiche! Nei cani di razza è più semplice individuare questo tipo di patologie in quanto ogni razza è tipicamente soggetta a malattie genetiche specifiche.

Per capire di cosa soffra il cane, oltre a valutare i sintomi, il veterinario effettuerà una serie di test diagnostici basati su analisi del sangue, analisi del DNA, radiografie e via dicendo. Le cure varieranno in base al problema rilevato e potranno andare dall’assunzione di medicinali a operazioni chirurgiche atte a ridurre o eliminare il problema.

Gastroenterite e altre malattie gastrointestinali

Molti cani leccano e ingeriscono tutto quello che capita loro a tiro; questo comportamento è alla base delle numerose patologie che interessano l’apparato gastrointestinale come la gastroenterite, la colite e l’occlusione intestinale.

Le malattie e le patologie a carico del sistema gastrointestinale causano sintomi piuttosto comuni come vomito, perdita di appetito, dimagrimento eccessivo, stanchezza e febbre. In presenza di uno o più di questi sintomi, è fondamentale contattare il proprio veterinario di fiducia ed evitare il fai da te. Sarà lui a fornirci le cure adeguate, solitamente consistenti in medicinali da prendere per via orale; nel caso in cui il cane avesse ingerito qualcosa, il medico potrebbe decidere di sottoporlo a endoscopia.

L’epilessia: una malattia molto diffusa fra i cani

Potrebbe sorprendere sapere che tra le malattie più diffuse fra i nostri amici a quattro zampe rientra anche l’epilessia, sia di tipo idiopatico che secondario. Il sintomo principale sono le convulsioni, le quali, soprattutto la prima volta, possono far spaventare molto il proprietario dell’animale.

Una volta diagnosticata la malattia, il veterinario fornirà una terapia in grado di tenere sotto controllo il manifestarsi delle convulsioni oppure, in caso di epilessia secondaria, provvederà a curare la malattia scatenante