Lamponi: proprietà e benefici

Frutti estivi molto amati, possiedono proprietà dimagranti, antiossidanti e antitumorali.

Potremmo dire che del lampone non si butta via niente. Oltre ai frutti, che crescono spontaneamente prevalentemente nei boschi e maturano proprio fra luglio e agosto, si consumano anche le foglie. Queste ultime, però, vengono prima fatte essiccare e poi conservate in barattoli di vetro e utilizzate per la preparazione di infusi dalle proprietà diuretiche (grazie alla presenza di flavonoidi quali la rutina) e utili per curare mal di gola, infiammazioni gengivali, dolori mestruali e diarrea (contengono tanniti).

Ma ovviamente anche i frutti hanno moltissime proprietà benefiche per il nostro organismo. Scopriamole insieme.

[amazon_link asins=’B01C469S2S,B07B6QN8F6,B079VPSQVF,B072JGYZYP,B01M4GJGEU,B0719571TN’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d16266e7-7584-11e8-a8fc-6fe0e3b2397a’]

In primis i lamponi hanno proprietà dimagranti: sono poco calorici (53 kcal per 100 grammi), sono costituiti per l’86,4% di acqua che li rende ottimi diuretici e particolarmente indicati per contrastare la ritenzione idrica, possiedono un’alta quantità di fibre che aumentano il senso di sazietà, e contengono il chetone che aumenta il metabolismo e aiuta a bruciare i grassi.

Inoltre sono una buona fonte sia di vitamina A (fondamentale per la salute della vista) che di vitamina C (antiossidante per eccellenza), ma anche di acido folico, importantissimo per il corretto sviluppo del feto in gravidanza.
Tra i sali minerali, invece, troviamo magnesio (antinfiamatorio, rinforza il sistema immunitario e quello nervoso), fosforo (utile per il corretto funzionamento dei reni), potassio (ottimo aiuto contro l’ipertensione), zinco (contribuisce al corretto funzionamento del sistema immunitario), ferro (importantissimo per il trasporto dell’ossigeno nel sangue e la formazione di globuli rossi), selenio (antiossidante, importante supporto per il corretto funzionamento della tiroide), manganese (protegge dai radicali liberi) e rame (favorisce l’assimilazione del ferro, aumenta le difese immunitarie e attiva il metabolismo).

Sono ormai cosa assodata anche le proprietà antitumorali del lampone grazie alla presenza di acido ellagico (soprattutto in quelli neri), un potente antiossidante che aiuta a prevenire soprattutto i tumori all’intestino sembra inoltre essere un valido sostegno nel contrastare le malattie cardiache.

Controindicazioni: i lamponi sono frutti fortemente allergizzanti.