Ipoglicemia: cause, sintomi, tipi e fattori di rischio

L'ipoglicemia si verifica quando i livelli di zucchero nel sangue sono troppo bassi.

0

L’ipoglicemia si verifica quando i livelli di zucchero nel sangue sono troppo bassi.

Molti di noi credono che solo le persone con il diabete possano sperimentare l’ipoglicemia, ma non è esattamente così.

Un paziente diabetico ha l’ipoglicemia quando il suo corpo non ha abbastanza zucchero per funzionare correttamente.

Diversi fattori (tra cui alcuni farmaci, alimentazione ed esercizi) possono causare questa condizione. Un elevato livello di insulina può anche provocare un basso livello di zucchero nel sangue. Ma l’ipoglicemia può manifestarsi anche in persone senza il diabete. Ciò succede quando il corpo non riesce a controllare i livelli di zucchero nel sangue.

I SINTOMI

  • Fame estrema;
  • Capogiri;
  • Mal di testa;
  • Confusione;
  • Problemi con la concentrazione;
  • Sudorazione;
  • Agitazione;
  • Vista offuscata.

Esistono due diversi tipi di ipoglicemia: reattiva e non reattiva.

L’ipoglicemia reattiva si verifica quando il corpo comincia a produrre troppa insulina subito dopo il pasto. Accade solitamente entro alcune ore dopo aver mangiato. Avere l’ipoglicemia reattiva aumenta il rischio di sviluppare il diabete.

L’ipoglicemia non reattiva (o a digiuno) non è correlata ai pasti. Le cause possono essere alcuni farmaci; disturbi al fegato, ai reni o al cuore, fegato; alcuni problemi alimentari (anoressia) e l’assunzione di molto alcol.

I fattori di rischio sono: obesità, prediabete, familiari con il diabete e altri problemi di salute.

L’ipoglicemia può avere gravi complicanze. Quindi, è opportuno consultare il medico il più presto possibile se si sospetta che i livelli di zucchero nel sangue siano instabili.

Commenti