Ipertermia nel gatto: sintomi, cause, trattamento

Il colpo di calore nel gatto è una situazione che richiede un intervento tempestivo.

ipertermia-gatto

Quando si sceglie di accogliere un animale in casa, è opportuno informarsi sulle principali problematiche che possono riguardare la sua salute. Nel caso del gatto, tra i punti in questione troviamo gli episodi di ipertermia.

Nelle prossime righe, vediamo bene di cosa si tratta e come affrontare il problema nella maniera giusta.

LEGGI ANCHE: Leucemia: cos’è, sintomi, cause, trattamento

Ipertermia nel gatto: di cosa si tratta?

L‘ipertermia nel gatto altro non è che il colpo di calore. Si tratta di una condizione caratterizzata da un aumento della temperatura corporea dell’animale e dal raggiungimento di un valore superiore rispetto alle peculiarità tipiche della specie. Nel caso del gatto, si parla di un range compreso fra i 38,5 e i 39°C.

Cause

L’ipertermia nei nostri amici felini può essere causata da numerosi fattori. Ecco i principali:

  • Problemi di circolazione
  • Caldo eccessivo
  • Anomalie nella dispersione del calore
  • Sforzi fisici eccessivi o prolungati nel tempo

Sintomi

Cosa si può dire, invece, dei sintomi? Che anche in questo caso l’elenco comprende diversi punti. Ecco i principali segnali dell’ipertermia nel gatto.

  • Respiro affannoso: questo punto è particolarmente importante in quanto, a differenza di quanto fanno i cani, i gatti non respirano mai con la bocca aperta. Se succede, significa che c’è un problema.
  • Bava alla bocca: anche in questo caso parliamo di un sintomo da non trascurare. Il gatto, infatti, non è certo un animale che ha frequentemente a che fare con l’ipersalivazione.
  • Agitazione: in questo frangente, parliamo di una manifestazione dovuta al fatto che il gatto, che sente caldo, cerca in tutti i modi di trovare sollievo.

Quando si parla di ipertermia nel gatto, è necessario considerare anche altri sintomi, come per esempio il cambiamento di colore delle gengive, che diventano eccessivamente rosse o particolarmente pallide. Un altro segnale da non trascurare è l’insorgenza di vomito.

Trattamento

Quando ci si accorge che il proprio micio sta vivendo una situazione di ipertermia, è il caso di agire tempestivamente. Farlo significa, per esempio, cercare di abbassare la temperatura del suo corpo spostandolo dalla zona eccessivamente calda.

Un altro consiglio molto utile prevede il fatto di bagnare la bocca dell’animale. In questo frangente, è opportuno utilizzare un nebulizzatore. Da non dimenticare è anche il fatto di applicare sul manto dei panni inumiditi con dell’acqua fresca.

LEGGI ANCHE: Ipertermia nel cane: sintomi, cause, trattamento