Iperfertilità: il caso della mamma che ha dato alla luce 44 figli

L'iperfertilità è l'aumento delle possibilità di fecondazione, come nel caso della 39enne Mariam Natabanzi Babirye.

0

Avere uno o due figli rappresenta già un carico di lavoro significativo per una famiglia. Ma Mariam Nabatanzi Babirye, una donna ugandese di 39 anni, pare abbia dato alla luce 44 bambini.

Che cos’è l’iperfertilità?

L’iperfertilità è l’aumento delle possibilità di fecondazione. Il termine è usato talvolta per indicare il rilascio di più ovuli durante l’ovulazione. Si tratta di una condizione genetica.

Dopo il suo 23esimo bambino, la donna ugandese avrebbe voluto non avere più figli. Consultando i medici, dopo la diagnosi di iperfertilità, è stato appurato che non era possibile intervenire chirurgicamente perché sarebbe stato pericoloso per la vita della paziente.

Stile di vita

In totale, Mariam Nabatanzi Babirye ha avuto 44 figli, di cui sei sono deceduti. Mariam, inoltre, li alleva senza il padre, avendo scelto di abbandonare la famiglia. Alcuni dei suoi figli hanno già raggiunto ottimi risultati scolastici. Uno di loro ha studiato per diventare un infermiere, un altro adesso è un abile operaio edile.

Spero che tutti i miei figli andranno a scuola perché tutti hanno grandi ambizioni: diventare un medico, un insegnante o un avvocato. Desidero che realizzino i loro sogni, cosa che io non sono stato in grado di fare“, ha affermato la donna al Daily Monitor.

Commenti