Insufficienza renale: scopri se hai questi 8 segnali caratteristici

Per scoprire le malattie renali, soprattutto l'insufficienza renale, è importante saper leggere i segnali, in Italia i soggetti affetti...

Per scoprire le malattie renali, soprattutto l’insufficienza renale, è importante saper leggere i segnali, in Italia i soggetti affetti da tali patologie sarebbero circa 3/4 milioni.

L’insufficienza renale acuta e cronica

Le patologie renali sanno essere subdole perché nelle fasi iniziali sono silenti per poi venire allo scoperto nelle fasi avanzate.

Secondo i dati dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) almeno 500 milioni di persone soffrono di insufficienza renale, condizione nella quale i reni non riescono più a svolgere le loro funzioni: eliminazione delle scorie e degli acidi dall’organismo, regolazione dell’equilibrio idrico e salino e produzione di ormoni.

L’insufficienza renale si distingue in:

1) Insufficienza renale acuta ed ha uno sviluppo immediato che può essere fatale.
2) Insufficienza renale cronica, il suo sviluppo è lento e progressivo. Una condizione irreversibile.

Ci sono delle cause per cui si manifesta l’insufficienza renale acuta e sono [Fonte: humanitas-care.it]:

1) Emorragia
2) Disidratazione e ustioni
3) Insufficienza cardiaca
4) Shock circolatorio durante infezione o reazione allergica
5) Insufficienza epatica
6) Trombosi delle vene o delle arterie renali
7) Infiammazione in corso di patologie autoimmuni (glomerulonefriti e vasculiti)
8) Infezioni
9) Certi medicinali, tra i quali chemioterapici, antibiotici, medicinali anti-infiammatori ecc.
10) Mieloma multiplo, una patologia del sangue
11) Tossici come metalli pesanti e droghe
12) Occlusione delle vie urinarie che ostacola all’urina prodotta dai reni di essere eliminata dall’organismo mediante la minzione:
13) Ipertrofia prostatica benigna (prostata ingrossata)
14) Calcolosi renale
15) Tumori delle vie urinarie
16) Lesioni ai nervi che monitorano la vescica

L’insufficienza renale cronica, invece, può essere provocata da:

1) Diabete, sia di tipo 1 che 2
2) Ipertensione arteriosa
3) Depositi di colesterolo nei vasi renali (aterosclerosi)
4) Glomerulonefriti e vasculiti, malattia policistica renale e altre patologie genetiche (per es. Malattia di Fabry e sindrome di Alport)
5) Occlusione prolungata del tratto urinario, causata da tumori, calcolosi renale o ipertrofia prostatica benigna
6) Reflusso vescicouretrale, una situazione che provoca il reflusso dell’urina dentro ai reni
7) Pielonefrite, un’infezione cronica del rene
8) Mieloma multiplo (una patologia del sangue)
9) Tossicità da medicinali (per esempio, chemioterapici)

I segnali da non sottovalutare

La National Kidney Foundation ha elencato i segnali che non vanno mai sottovalutati e che possono indicare una insufficienza renale:

1) Stanchezza costante e scarsa energia: quando i reni non funzionano più come dovrebbero si registra un incremento di scorie e tossine nel sangue che può facilmente provocare difficoltà di concentrazione e stanchezza costante.
2) Disturbi del sonno: apnea notturna e difficoltà a prendere sonno sono comuni nei pazienti con ridotta funzionalità renale, questo perché il liquido le scorie non filtrate dai reni restano nel sangue e ciò influisce sulla qualità del sonno.
3) Prurito e secchezza della pelle: quando i reni non riescono più a lavorare correttamente le scorie provocano secchezza cutanea, disidratazione cronica e ostacolo alla produzione di sebo da parte delle ghiandole della cute. Tutto ciò provoca prurito anche costante.
4) Minzione frequente: il continuo stimolo ad urinare, soprattutto notturno, è causato dal deterioramento della capacità di riassorbimento dei tubuli renali.
5) Presenza di sangue nelle urine: i filtri dei reni che sono ormai danneggiati possono provocare un’ematuria, cioè delle perdite di cellule del sangue nelle urine.
6) Urina schiumosa: è indice di una maggiore concentrazione di proteine nelle urine.
7) Gonfiore di piedi e caviglie: le disfunzioni renali fanno sì che il sodio si accumuli provocando gonfiore degli arti inferiori del corpo.
8) Crampi muscolari: bassi livelli di calcio e fosforo nel corpo, causati dallo squilibrio elettrolitico legato all’Insufficienza Renale, possono essere responsabili di crampi muscolari.