Inietta falso vaccino anti Covid-19 ad anziana, caccia all’uomo

Nel Regno Unito è caccia all'uomo. Un individuo, che si è spacciato per addetto della sanità pubblica, ha iniettato un vaccino fasullo ad una signora di 92 anni.

Nel Regno Unito è caccia all’uomo. Un individuo, che si è spacciato per addetto della sanità pubblica, ha iniettato un vaccino fasullo ad una signora di 92 anni.

La polizia di Londra, citata dalla BBC, ha parlato di «aggressione disgustosa» ed è cruciarle catturarlo in fretta perché «può mettere vite in pericolo».

Il servizio sanitario nazionale (NHS) aveva avvertito la popolazione a non fidarsi di chi si presenta alla porta di casa, dicendo di essere venuto per somministrare il vaccino, dopo che messaggi fasulli in questo senso sono arrivati su numerosi telefoni cellulari.

Ma l’anziana signora non ha sospettato del truffatore che si è presentato a casa sua il 30 dicembre a Subirton, un sobborgo a sud ovest di Londra. Per il ‘vaccino’, somministrato con un congegno a forma di freccetta, l’uomo si è fatto pagare 160 sterline (177 euro) che, ha assicurato, sarebbero poi state rimborsate dall’NHS.

Non è chiaro se sia stata iniettata una sostanza. La donna è stata comunque esaminata in ospedale e non sembra aver subito conseguenze per la sua salute.

L’uomo si è presentato una seconda volta a casa dell’anziana il 4 gennaio, chiedendole altre cento sterline. La polizia sta cercando ora di individuare il truffatore, ripreso da telecamere di sorveglianza della zona. Il ricercato viene descritto come un bianco sulla trentina, capelli castani, alto 1.75 metri e uno spiccato accento londinese.

Infine, è stato ricordato a tutti che il vaccino è gratuito e non viene somministrato porta a porta.