Infezione dell’orecchio del cane: sintomi, cause e cura

Le orecchie sono una delle parti del corpo più delicate nel cane. Ecco come affrontare le infezioni.

0
cane

Si va spesso dal veterinario per curare un’infezione all’orecchio del cane.

A tal proposito, alcuni studi hanno dimostrato che si tratta di un malanno che riguarda il 20% degli animali: ciò significa che i problemi all’orecchio rappresentano la causa principale di disagio nei cani.

Ecco perché è importante saperne di più.

SINTOMI

Non è difficile riconoscere quando le orecchie del cane fanno male: è così se l’animale tende a toccare l’orecchio spesso e può anche piangere o gridare mentre lo fa.

Inoltre, l’interno dell’orecchio può presentarsi più rosso rispetto al normale e può emanare cattivo odore.

Il continuo graffiare, poi, può causare il danneggiamento di un vaso sanguigno, causando una bolla di sangue o un ematoma uditivo che va drenato chirurgicamente.

CAUSE

Anatomia

Alcune razze di cani hanno orecchie tali da avere maggiori probabilità di sviluppare infezioni.

Un esempio è il Basset Hound. Questi cani hanno grandi orecchie che limitano la circolazione dell’aria nei canali uditivi.

Taluni cani di qualsiasi razza, inoltre, possono avere canali molto stretti o pelosi che impediscono all’aria di circolare al meglio.

Il risultato è che i canali rimangono caldi e umidi, condizioni ideali per la crescita e lo sviluppo dei batteri.

Acari

Questi piccoli parassiti sono assai contagiosi e vivono nei canali uditivi dei cani.

Essi provocano gravi pruriti e possono anche portare a un’infezione secondaria batterica o fungina.

Allergie

Allergie alimentari o allergie a polveri e polline (atopia) possono rendere le orecchie del cane rosse e provocare prurito.

L’infiammazione all’interno del canale dell’orecchio può contribuire al moltiplicarsi di batteri e funghi, facendo sentire il cane ancora peggio.

È raro, comunque, che i cani sviluppino un’infezione nelle orecchie senza una causa sottostante che potrebbe essere una delle condizioni già menzionate.

CURA

Ci sono due modi per trattare i problemi all’orecchio del cane.

Trattare l’infezione

Le orecchie del cane possono essere pulite con un detergente dolce, rimuovendo la cera in eccesso.

Le gocce medicinali che contengono ingredienti antibiotici e antifungini vengono applicati nel canale dell’orecchio una o due volte al giorno a seconda del prodotto utilizzato.

Queste gocce, inoltre, di solito contengono un farmaco antinfiammatorio che aiuterà a lenire il dolore.

Trattare la causa

A meno che non si affronti la causa sottostante ai problemi dell’orecchio del, è probabile che si ripetano.

In questi casi, è utile effettuare dei test allergici e togliere il pelo dal canale dell’orecchio del cane.

Nei cani, poi, con anomalie anatomiche, un intervento chirurgico potrebbe consentire un migliore drenaggio e flusso dell’aria.

Gli ematomi, infine, hanno bisogno di un intervento chirurgico per scaricare il sangue dall’orecchio.

PREVENZIONE

Ci sono cani a cui è facile tenere le orecchie pulite perché erette, come nel caso del cane australiano del bestiame o del pastore tedesco.

Se l’animale, poi, ha un orecchio peloso, è opportuno non attivarsi per raderlo ma solo se l’infezione sia ricorrente.

I cani che nuotano molto, inoltre, possono trarre beneficio da un detergente che asciuga l’acqua nel canale dell’orecchio che può portare all’infezione.

Infine, ai cani con le orecchie pendenti può essere adeguato un intervento chirurgico per correggere l’anatomia dell’orecchio e ridurre così il rischio di sviluppare infezioni ricorrenti.

Commenti