“Il vaccino anti Covid-19 in arrivo in Italia è sicuro”, così Nicola Magrini (Aifa)

Il direttore generale dell'Aifa, Nicola Magrini, ha affrontato il tema del vaccino anti Covid-19. Le sue parole.

«Come Agenzia italiana del farmaco Aifa stimoleremo ulteriori studi per una farmacovigilanza attiva anche con mezzi innovativi, come un’app» per il monitoraggio dei vaccinati.

Lo ha annunciato il direttore generale dell’Aifa, Nicola Magrini, in occasione dell’incontro Un Vaccino per tutti, promosso dalla rivista Internazionale a Ferrara, a proposito dei vaccini anti Covid-19 e della campagna vaccinale che partirà anche in Italia.

Magrini ha sottolineato che, in questo momento, «ci sono 45 vaccini già in sperimentazione nell’uomo, di cui 3 ormai alle fasi conclusive di studi clinici randomizzati di ampie dimensioni su diverse decine di migliaia di pazienti. Possiamo dire che questi studi potranno garantire una buona valutazione dei benefici e dei rischi di questi tre vaccini».

«Non è questione di avere preferenze o meno, contrariamente alle esternazioni fatte in questi giorni, ma di controllare i dati come comunità di ricerca internazionale».

La ricerca, ha aggiunto, «si è messa in moto e credo che dovremmo tutti chiedere alle autorità regolatorie il massimo di trasparenza e accesso ai dati e nessuna scorciatoia».

Sempre Magrini, sulle pagine del Quotidiano Nazionale, ha detto che il vaccino in arrivo per il coronavirus è sicuro perché «tutte le fasi di validazione e valutazione sono rispettate, nessuna tappa è stata saltata». Il numero uno dell’Aifa ha spiegato che l’ultima e più importante, la fase 3, «ha comportato studi randomizzati su decine di migliaia di persone» per valutare gli effetti protettivi e la capacità di prevenire l’infezione.

LEGGI ANCHE: Covid-19, L’immunologa Viola: “Il vaccino? Io lo farei a gennaio se arriva”