Il cancro è la principale causa di morte nei Paesi ricchi… perché?

Secondo due nuovi studi il cancro uccide più delle malattie cardiovascolari nei Paesi ricchi. Tra 10 anni il cancro sarà probabilmente la principale causa di morte nel mondo.

cancro

Le malattie cardiovascolari restano la principale causa di morte nel mondo per gli adulti di mezza età.

Tuttavia, anche il cancro è temuto, specialmente nei Paesi ricchi perché secondo due nuovi sondaggi pubblicati il ​​3 settembre scorso sulla rivista scientifica britannica The Lancet, il tumore è la causa di morte principale nei Paesi ad alto reddito. E, secondo i ricercatori, è anche «probabile che il cancro diventerà la causa di morte più comune al mondo in pochi decenni».

Gli autori di questi sondaggi hanno studiato, dal 2005 al 2016, una popolazione di 160.000 adulti in 21 Paesi ad alto, medio e basso reddito. È stato riscontrato che nel 2017 le malattie cardiache hanno rappresentato oltre il 40% dei decessi, ovvero circa 17,7 milioni di persone, mentre il cancro ha riguardato poco più di un quarto (26%) di tutti i decessi.

Nei Paesi ricchi, però, il risultato è allarmante: il cancro adesso uccide 2,5 volte più persone delle malattie cardiache.

Nei Paesi a basso reddito, invece, le malattie cardiovascolari rimangono la principale causa di morte in quanto uccidono tre volte di più rispetto al cancro. Tuttavia, le persone nei Paesi a basso reddito sono meno esposte al rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

La spiegazione di questo paradosso? L’accesso e la qualità delle cure in questi Paesi sono peggiori rispetto a quelli ricchi.

Leggi anche: Analisi del sangue, quali sono i valori di riferimento?

Da CronacaSocial: Francesca Barra, il suo sfogo dopo l’aborto.