I medici: “Non avrai mai un figlio”, Hannah invece ha dato alla luce due bambine

A una donna britannica, dopo la diagnosi della sindrome dell'ovaio policistico, le dissero che non avrebbe mai avuto un bambino. E invece...

0
famiglia

Nel 2007, a Hannah Carpenter di Ipswich, Regno Unito, è stata diagnosticata l’infertilità come effetto della sindrome dell’ovaio policistico.

Da allora, la donna britannica e suo marito, Michael, hanno provato diverse procedure ma neanche la fecondazione assistita li ha aiutati.

La coppia voleva un figlio più di ogni altra cosa ma sembrava che non fosse destinata ad averne uno.

Quando mi è stata diagnosticata la PCOS per la prima volta, la notizia mi ha devastato e il trattamento con la fecondazione in vitro (FIV, n.d.r.) è stato molto difficile, ha funzionato al secondo tentativo ma purtroppo ho perso il bambino“, ha raccontato la donna alla stampa locale.

Tre anni fa, però, la donna è riuscita a restare incinta, a portare a termine la gravidanza e a dare alla luce la piccola Nancy.

Quando, poi, Hannah ebbe la sua primogenito, i medici le dissero che non sarebbe stata in grava di avere una seconda gravidanza. Ma non fu così: la donna, infatti, restò incinta ancora una volta e diede alla luce due anni dopo Dorothy. Entrambe le bambine stanno in salute.

Una storia che dà speranza, non trovate?

Commenti