Hai un intestino pigro? Scopri quali sono i cibi lassativi

Se hai un intestino pigro alleati con i cibi lassativi e vedrai dei miglioramenti del tuo stato di malessere. Basta con i clisteri e i lassativi.

  • L’intestino pigro comporta un rallentato transito intestinale e una conseguente difficoltà nell’evacuazione regolare.
  • Senza un aiuto naturale non puoi agire sui tuoi muscoli involontari intestinali che solitamente vengono ‘guidati’ dal sistema nervoso. Per affrontare questo malessere devi puntare sull’alimentazione.
  • In questo articolo troverai una serie di cibi con potere lassativo che risolveranno immediatamente il tuo problema.

Hai un intestino pigro? Alleati con i cibi lassativi e vedrai dei miglioramenti del tuo stato di malessere.

Quando l’intestino è pigro

Hai difficoltà nell’evacuazione, i tuoi movimenti intestinali sono ‘pigri’ per questo si parla d’intestino pigro.

Senza un aiuto naturale non puoi agire suoi tuoi muscoli involontari intestinali che solitamente vengono ‘guidati’ dal sistema nervoso alternando il processo di contrazione, favorendo così l’assorbimento delle sostanze nutritive e la ‘spinta’ del materiale di scarto per l’eliminazione attraverso le feci.

Quella spiegata è la ‘regola fisiologica’ di come dovrebbe agire il tuo intestino e invece ti trovi a soffrire di alcuni sintomi caratteristici dell’intestino pigro:

  • gonfiore e dolore addominale;
  • crampi addominali;
  • meteorismo;
  • sensazione di incompleto svuotamento;
  • sensazione di nausea e di pienezza;
  • alitosi al mattino;

La regolarità intestinale, ovviamente, cambia da persona a persona ma si parla di intestino pigro quando si presentano le seguenti condizioni:

  • ridotta frequenza di evacuazione (inferiore alle 2-3 volte la settimana);
  • eliminazione di feci eccessivamente disidratate e/o di scarso volume;
  • evacuazione dolorosa accompagnata da uno sforzo eccessivo;
  • sensazione di evacuazione incompleta;
  • necessità del ricorso a clisteri o lassativi.

Per affrontare questo malessere fastidioso e ‘ingombrante’ devi puntare sull’alimentazione.

Cibi lassativi per una migliore regolarità intestinale

Ti consigliamo alcuni cibi lassativi che possono diventare i tuoi alleati per un’evacuazione regolare e non difficoltosa.

In generale, devi prediligere i cibi ricchi di fibre, le verdure, i legumi, i cereali e la frutta che intervengono sulla peristalsi intestinale. E per favorire l’equilibrio della flora batterica è consigliato lo yogurt.

L’avrai sentito dire tante volte, non è certo una novità, ma vogliamo ricordartelo: idratati, bevi almeno 1 litro e mezzo al giorno di acqua, anche in questo modo stimolerai la motilità intestinale e ricordati di mangiare lentamente, a piccoli bocconi.

Prugne secche, kiwi e ananas

Un trio perfetto per una motilità intestinale altrettanto efficace.
Le prugne secche contengono fibre e vitamina A ed hanno un effetto immediato, non hai bisogno di nessun altro lassativo.

Costituite anche da un’insieme di fibre, la polpa del kiwi e l’ananas ti aiutano a combattere il malessere favorendo le contrazioni intestinali. Prova a farne un frullato nel primo pomeriggio!

Legumi e cereali integrali

Nella tua dispensa conserva subito ceci, lenticchie, fagioli e piselli! Anche questi contengono molte fibre che ti aiuteranno a contrastare il tuo intestino pigro.

Ai legumi puoi accostare i cereali integrali (come la crusca) da consumare a colazione oppure riso integrale, pane integrale, pasta integrale. Prova a consumarli quotidianamente.

Yogurt

I fermenti lattici in esso contenuti combattono la stitichezza, regolarizzano il transito intestinale grazie all’equilibrio dato alla flora batterica.