Ha la lombalgia e si sottopone all’agopuntura, va in ospedale per un polmone collassato

Il caso di una 79enne è finito in una rivista scientifica. Ecco cosa è successo.

0

Una donna di 79 anni, originaria del Portogallo, ha avuto un’esperienza scioccante dopo la prima (e molto probabilmente unica) esperienza di agopuntura.

Soffrendo di dolore acuto, stanchezza e difficoltà respiratorie dopo la procedura, l’anziana ha cercato immediata assistenza medica e gli è stato diagnosticato un polmone collassato.

Le sue condizioni sono state diagnosticate dai medici del Centro Ospedaliero Universitario di Lisbona e riportate sulla rivista BMJ Case Reports.

Come si apprende da Iflscience.com, una radiografia ha evidenziato lo pneumotorace, ovvero il polmone collassato, una condizione in cui l’aria entra nello spazio tra il polmone e la parete toracica. Nel dettaglio, il polmone destro della paziente era rientrato di circa 2,3 centimetri.

La donna era stata da un agopuntore affinché frenasse la sua lombalgia cronica e un ago era stato inserito vicino alla scapola. Qui l’ago ha punto lo spazio tra il polmone e la parete toracica, nota come cavità pleurica, causando lo pneumotorace.

Per fortuna, grazie alle cure mediche, la donna ha recuperato. I medici hanno dovuto inserire un tubo toracico – un dispositivo utilizzato per rimuovere l’aria e il fluido dalla cavità pleurica – e le sono stati somministrati ossigeno e farmaci antidolorifici. Dopo essere stata tenuta sotto osservazione per alcuni giorni, la 79enne è stata dimessa dall’ospedale.

Commenti