Guardare solo 7 secondi del film Spiderman diminuisce la paura dei ragni: lo dice uno studio

Hai paura dei ragni? Unisci l'utile al dilettevole: guarda un film sui supereroi e ridurrai la tua fobia. Lo dice uno studio.

L’aracnofobia, la paura dei ragni, è una delle fobie più diffuse: riguarda il 50% delle donne e circa il 15% degli uomini. Nei casi più gravi, una semplice immagine di un ragno è sufficiente a scatenare il panico.

La terapia di solito comporta un protocollo di desensibilizzazione per esporre gradualmente il soggetto a un ragno. Un protocollo, però, non è sempre facile da applicare perché non è detto che tutti i terapeuti abbiano un ragno in ufficio.

La buona notizia è che è possibile guarire senza un contatto diretto con questi insetti. I ricercatori dell’Università israeliana di Bar-Ilan hanno condotto uno studio sostenendo che osservare soltanto sette secondi di Spiderman (il film) è sufficiente per ridurre i sintomi dell’aracnofobia.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Frontiers in Psychiatry, ha avuto lo scopo di studiare l’efficacia dei film Marvel nel trattamento delle fobie (paura dei ragni e degli scarafaggi).

Circa 424 persone sono state divise in quattro gruppi: due gruppi di controllo che hanno esaminato un trailer di un film Marvel generico o una scena di pascolo.

Gli altri due gruppi, invece, hanno guardato una clip di 7 secondi da Spiderman 2 (2004) o da Ant-Man (2015). Prima e dopo aver visto i video, i partecipanti hanno completato un quiz sulla loro familiarità con i film Marvel e la loro paura dei ragni e degli scarafaggi.

Ebbene, nelle persone che hanno visto Spiderman per appena 7 secondi è stata riscontrata una diminuizione della paura dei ragni del 20%, mentre chi ha visto la scena bucolica o un film Marvel genico non hanno avuto alcun miglioramento. Un punteggio simile è stato ottenuto con Ant-Man per quanto concerne la fobia degli scarafaggi.

Questo risultato dimostra che anche una brevissima esposizione può ridurre i sintomi fobici“, ha affermato il professor Menachem Ben-Ezra, autore principale dello studio.

Questo tipo di desensibilizzazione è facile da praticare a casa. Lo psicologo ritiene, inoltre, che la visione di film sui supereroi debba essere presa in considerazione nei protocolli terapeutici.

Il cinema è sicuramente una potenziale terapia per psicologi e medici. I ricercatori dell’Università di Oxford hanno dimostrato che guardare un film drammatico si comporta come un antidolorifico naturale perché contribuisce al rilascio delle endorfine, sostanze rilasciate dal cervello con una sensazione di benessere.