Green Pass, come funziona e come ottenerlo? Le novità

L'arrivo del Green Pass è alle porte, l'Unione Europea e gli stati membri sono al lavoro. L'Italia sta accorciando i tempi con l'introduzione...

  • Green Pass è un certificato digitale di tipo sanitario con cui è possibile spostarsi all’interno dei paesi membri senza restrizioni. Sarà disponibile entro l’1 giugno.
  • L’Italia sta per adottare il un pass verde nazionale dapprima in forma cartacea per poi adattarsi alla forma digitale dell’UE.
  • Per ottenerlo bisogna ottemperare a una delle 3 condizioni previste.

Sul tavolo di lavoro il Green Pass, per cui è prevista l’attivazione entro l’1 giugno. Sarà possibile viaggiare senza restrizioni e l’Italia, sulla scia dell’Unione Europea, sta mettendo a punto un pass verde vaccinale nazionale.

Green Pass, come funziona e come ottenerlo: le novità

Il Green Pass, o certificato verde, è un certificato digitale di tipo sanitario con il quale le persone vaccinate contro il Covid-19 possono viaggiare liberamente nei paesi membri dell’UE. Il passaporto vaccinale può essere anche di tipo cartaceo. Per ottenerlo bisogna ottemperare a una delle seguenti 3 condizioni:

  • essere vaccinati con un farmaco riconosciuto dall’EMA;
  • dimostrare di essere guariti dal virus;
  • essere negativi al Covid-19 tramite un test nelle 48 ore prima della partenza.

Spostarsi per motivi di svago e turismo – rilanciando un settore penalizzato dall’inizio della pandemia – sarà possibile mostrando il Green Pass ai controlli di sicurezza: difatti, sarà dotato di un codice QR per la scansione rapida delle informazioni attraverso appositi lettori o la fotocamera dello smartphone.

La richiesta e l’emissione del Green Pass è totalmente gratuita, e – come già detto – può essere in formato digitale e/o cartaceo. Considerato che è un pass necessario per viaggiare in tutti gli stati membri, sarà disponibile anche in lingua inglese, oltre che nella propria lingua nazionale.

Il Green Pass in Italia

Entro giugno sarà disponibile la versione nazionale del passaporto verde che si avvicina alle caratteristiche del modello dell’Unione Europea. I tempi stringono e far ripartire l’economia del turismo vuol dire anche accorciare i tempi, ed è proprio per questo che in Italia il Green Pass dapprima sarà emesso in formato cartaceo per poi allinearsi al pass digitale europeo disponibile tramite piattaforma (cui test dovrebbe iniziare il 10 giugno).

Cosa sappiamo sulla durata del Green Pass?

Il documento (cartaceo e poi digitale) avrà una durata differente in base ai casi, ovvero:

  • per chi è guarito dal Covid-19 o è stato vaccinato (con entrambe le dosi se previsto), la durata è di 6 mesi;
  • per chi ha effettuato il test rapido o molecolare, la validità è di 48 ore dalla data del test.

Con il Green Pass italiano è possibile spostarsi sul territorio nazionale, anche nelle zone arancioni e rosse, oppure viaggiare all’estero nei Paesi che riconoscono il pass nazionale: una libera circolazione pur mantenendo sempre le dovute precauzioni.

Ricordiamo che il Green Pass resta una misura temporanea che verrà sospesa quando l’OMS dichiarerà la fine dell’emergenza sanitaria internazionale.