Gotta: sintomi e prevenzione dell’artrite gottosa

Hai mai sentito parlare di gotta? Nei tempi antichi questa condizione era chiamata la malattia dei re perché era associata al consumo di pasti abbondanti e vino che la gente comune non poteva permettersi.

Hai mai sentito parlare di gotta? Nei tempi antichi questa condizione era chiamata la malattia dei re perché era associata al consumo di pasti abbondanti e vino che la gente comune non poteva permettersi.

Oggi, invece, la gotta è abbastanza comune ma di cosa si tratta?

La gotta è una forma di artrite correlata a livelli elevati di acido urico nel sangue. Gli uomini sono più propensi a sviluppare questa malattia rispetto alle donne (che sono più vulnerabili dopo la menopausa).

Inoltre, gli uomini che hanno la pressione alta o in sovrappeso sono particolarmente inclini alla gotta. Se si assumono regolarmente diuretici tiazidici, il rischio è ancora maggiore.

SINTOMI

Nell’artrite gottosa una quantità eccessiva di acido urico nel sangue porta alla formazione di cristalli taglienti nelle articolazioni. Il posto più comune dove capita è l’alluce. Un attacco di gotta può durare da tre a dieci giorni ma i primi giorni sono quelli più dolorosi. Le riacutizzazioni possono ridursi anche senza farmaci ma gli attacchi possono tornare dopo diversi mesi o anni.

I segni e i sintomi più comuni:

  • Dolore intenso e improvviso in un’articolazione che di solito comincia nel mezzo della notte;
  • L’articolazione colpita può anche diventare calda e rossa;
  • Rigidità e gonfiore nell’articolazione;

Se la gotta non si tratta, può portare a gravi complicazioni. I cristalli di acido urico possono causare problemi ai reni e alle articolazioni. Inoltre, l’accumulo di acido urico può portare allo sviluppo di calcoli renali.

PREVENIRE LA GOTTA

Adottare uno stile di vita sano è una parte essenziale in un piano di trattamento efficace.

Se sei incline alla gotta dovresti apportare alcune modifiche dietetiche. L’alcol, i grassi e alcuni cibi possono aumentare il livello di acido urico nel corpo, specialmente negli uomini.

Alimenti da evitare o limitare se si soffre di artrite gottosa:

  • bevande alcoliche;
  • asparagi;
  • fagioli secchi;
  • aragosta;
  • funghi;
  • sardine;
  • scaloppine;
  • gamberetti;
  • bevande zuccherate;
  • piselli secchi;
  • carne rossa.

L’alcol, in particolare la birra, può persino scatenare una riacutizzazione. Bere acqua a sufficienza è una misura necessaria per prevenire questa condizione perché l’acqua extra aiuta a eliminare l’acido urico dal corpo.

Uno studio ha dimostrato che le persone con una diagnosi di gotta hanno il 35% in meno di probabilità di subire un attacco di gotta se consumano ciliegie o estratti di ciliegie. Gli scienziati ritengono, infatti, che questo frutto possa ridurre i livelli di acido urico nel sangue.