Gemelle siamesi separate con successo dopo 6 ore di intervento

Ha avuto successo un intervento chirurgico che ha separato due gemelle siamesi, Nima e Dawa Pelden, avvenuto in un ospedale di Melbourne, in Australia.

0

L’operazione è stata effettuata al Royal Children’s Hospital di Melbourne, Australia, da quattro chirurghi e da una squadra di circa 18 persone.

Le bambine, Nima e Dawa Pelden, che vengono dal Bhutan, sono nate unite dalla parte inferiore del torace sino ad appena sopra il bacino con il fegato condiviso. L’intervento complesso ha richiesto circa sei ore.

Il capo chirurgo pediatrico, la dott.ssa Joe Crameri, ha dichiarato alla stampa locale che l’operazione è stata più breve del previsto e che le gemelle stanno avendo un decorso post-operatorio positivo.

Le due piccole – ha aggiunto la dottoressa – erano molto pronte per l’intervento chirurgico. Sono attualmente in fase di recupero e stanno molto bene. Non abbiamo trovato sorprese, sapevamo che il fegato sarebbe stato collegato… è stato diviso con successo senza alcun sanguinamento eccessivo“. Le bambine respirano in modo indipendente.

La dott.ssa Crameri ha ringraziato la squadra chirurgica e ha detto che la madre delle gemelle, Bhumchu Zangmo, era “sorridente, molto felice e grata“.

La dottoressa ha spiegato che non sono stati individuati attaccamenti intestinali significiativi e la sfida principale è stata quella di ricostruire gli addomi delle bambine.

Il team ha spiegato che le successive 24-48 ore sarebbero state critiche e che le bambine sarebbero state monitorate da vicino. Un periodo che le due piccole pazienti hanno superato con successo.

L’operazione chirurgica era stata ritardata circa quattro settimane fa perché i medici erano preoccupati che le gemelle non fossero state nutrite a dovere per potere sopportare l’intervento. Di conseguenza, le bambine hanno soggiornato in una proprietà a Kilmore, a nord di Melbourne, gestita dall’associazione Children First Foundation, che ha finanziato gli spostamenti e l’intervento chirurgico.

Prima dell’operazione, un portavoce dell’ospedale aveva raccontato che le bambine si stavano divertendo, giocavano con altri bambini e cantavano.

La madre ha trascorso la maggior parte del tempo in ospedale ma anche a pregare in un tempio buddista.

Elizabeth Lodge, dell’associazione Children First Foundation, ha raccontato che le due gemelle hanno personalità uniche: “Nima è forte, tende ad essere sempre al vertice, mentre Dawa è più placida. Sarà davvero interessante vedere cosa accadrà adesso che le bimbe sono separate: saranno buone amiche. Quando Nima dorme, Dawa le mette un bracico attorno e poi vuole svegliarla per giocarci”.

Commenti