Le gambe di questa donna erano troppo grandi, rimossi 72 litri di grasso

Più operazioni sono state necessarie per togliere il grasso in eccesso dalle gambe di una donna inglese.

0

Finalmente ho potuto fare cose che avrei solo sognato, incluso giocare con mio figlio di dieci anni e uscire con gli amici“.

Nel suo momento più pesante, la bilancia segnava a Claire Tickle, insegnante di 42 anni, 178 chilogrammi e così ha pensato bene di seguire una dieta per perdere peso. Ma, dopo avere ‘lasciato per strada’ 50 chilogrammi, le sue gambe erano ancora grandi rispetto alla metà superiore del suo corpo.


Perciò, la donna inglese ha speso oltre 56mila euro in nove operazioni chirurgiche per aspirare 72,6 litri di grasso dalle sue gambe e dal suo corpo. Ciò è potuto succedere grazie a una donazione di quasi 55mila euro da parte del padre e le restante mille da una campagna di raccolta fondi online. Gli interventi si sono svolti tra il 2016 e il 2017.

La signora Tickle aveva 16 anni e una taglia L quando notò per la prima volta grossi rigonfiamenti attorno alle caviglie.

I medici non erano sicuri sul cosa fare mentre il grasso continuava ad accumularsi attorno alle mie gambe e inizialmente, mi hanno dato delle compresse per la ritenzione idrica“, ha raccontato la donna al Daily Mail.

Circa 10 anni, però, i medici si sono resi conto che la donna aveva il lipedema che causa l’accumulo anormale di cellule adipose, soprattutto nelle gambe, nelle cosce e nei glutei, una condizione molto più comune nelle donne che negli uomini. I piedi e le mani non sono interessati e ciò crea un effetto ‘braccialetto’ appena sopra le caviglie e i polsi.

La signora Tickle ha dichiarato: “Dopo la diagnosi, le mie gambe hanno continuato a gonfiarsi fino a 91 centimetri intorno alle mie cosce entro il gennaio 2014. È stato in questo momento che arrivai a pesare 178 chilogrammi e decisi di seguire una dieta per perdere un po’ di chili: uova strapazzate a colazione, insalata di prosciutto a pranzo, riso e verdure a cena”. Durante i successivi 18 mesi, ho perso 1,8 chilogrammi al mese nella metà superiore del mio corpo e ho potuto vedere chiaramente la differenza“.

Tuttavia, le sue gambe erano simili ancora a “tronchi d’albero” rispetto alla parte superiore del corpop.

I medici le dissero che quella conduzione avrebbe potuto costringerla alla sedia a rotelle ma, nel giugno 2015, si fece avanti l’opzione della liposuzione privata.

Il padre di Claire, John, geometra in pensione di 70 anni, le donò 40mila sterline, mentre le mille restanti sono provenute da una campagna di crowdfunding.

La donna ha raccontato che “mio padre si è offerto di pagare quasi tutta la cifra, attingendo a tutto quello che aveva risparmiato nella sua vita. Non potevo crederci“.

Poi Claire si recò allo Spire Parkway Hospital di Solihull (Inghilterra) per sottoporsi alle operazioni.

I primi tre interventi si sono svolti in aprile, luglio e ottobre 2016 con la rimozione di 32 litri di grasso dalle cosce, dalle ginocchia e dalla parte bassa della schiena della donna.

Altre tre operazioni sono avvenute a gennaio, marzo e maggio 2017, quando i chirurghi hanno rimosso altri 35 litri dal fondoschiena, dalla parte superiore del torace e dall’addome.

La signora ha anche subito una riduzione del seno per pareggiare la sua forma del corpo in proporzione alla sua statura di 1 metro e 75 centimetri.

Altri tre interventi sono avvenuti tra luglio e novembre 2017, grazie a cui sono stati rimossi altri 6 litri di grasso nella parte superiore delle gambe.

In totale, quindi, il grasso rimosso dalla donna è stato di 72,6 litri. Claire ha anche dovuto subire un addominoplastica per togliere la pelle in eccesso dopo il dimagrimento e oggi pesa 101 chilogrammi.

Così è cominciata una nuova vita per la donna che l’ha portata persino a conoscere il suo partner attuale nell’aprile 2018.

Commenti