Focolaio di Covid-19 in Basilicata: 36 nuovi casi nelle ultime 24 ore

La task force regionale della Basilicata ha comunicato che nella giornata di ieri, martedì 21 luglio, sono stati processati 269 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19.

coronavirus

La task force regionale della Basilicata ha comunicato che nella giornata di ieri, martedì 21 luglio, sono stati processati 269 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19.

Di questi, 233 sono risultati negativi e 36 positivi. I casi positivi riguardano: 1 cittadino di Moliterno (positività di rientro confermata in seconda istanza dal laboratorio del San Carlo di Potenza); 2 cittadini di nazionalità estera, provenienti da stato estero, che si trovano in isolamento domiciliare in Basilicata; 33 cittadini di nazionalità estera, che si trovano in isolamento in strutture dedicate in Basilicata, sbarcati di recente in Sicilia.

Con questo aggiornamento i residenti in Basilicata attualmente positivi sono 3 e si trovano in isolamento domiciliare. Nel reparto di malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza sono ricoverate 2 persone di nazionalità estera e provenienti da Stato estero e che per questo non rientrano nel totale dei lucani contagiati.

Vito Bardi, presidente della Regione Basilicata, ha affermato: «Nel caso che il ministero degli Interni volesse destinarci ulteriori arrivi di migranti extracomunitari e, laddove non si effettuassero tutti i protocolli sanitari previsti, mi vedrei costretto nei modi e nelle forme di legge a impedire ulteriori accessi o presenze in Basilicata. La nostra è e rimarrà una terra accogliente e ospitale, ma lo vuole fare nella totale sicurezza dei propri abitanti e dei propri ospiti».

«Per questo la vicenda di questi nuovi focolai di infezione ha fatto registrare la mia dura protesta nei confronti del governo», ha aggiunto.

LEGGI ANCHE: Covid-19, lo sfogo di Zarriello: “Ne ho le palle piene”