Esercizi dorsali, come allenarli a casa?

La diffusione della pandemia con la necessità di restare in isolamento sta mettendo a dura prova le abitudini degli sportivi: le palestre sono chiuse ed allenarsi è diventato estremamente complesso. Soprattutto con riferimento ad alcune discipline o, per entrare maggiormente nello specifico, ad alcuni gruppi muscolari.

Chi è solito allenarsi in palestra a livello di body building deve ora arrangiarsi a casa: la soluzione è spesso legata agli esercizi a corpo libero, che non prevedono il ricorso a manubri, pesi e quant’altro ma vanno ad utilizzare esclusivamente il proprio peso corporeo. Con un po’ di attenzione e tanta buona volontà si può sopperire alla mancanza della palestra.

Certo non è proprio la stessa cosa, manca un istruttore a correggere quando un esercizio non viene eseguito correttamente (criticità che può portare ad infortuni) ed è difficile mettere in moto tutto il corpo, in ogni sua fascia muscolare. Prendiamo ad esempio i muscoli dorsali, quelli che solitamente vengono allenati con trazioni alla sbarra o macchinari vari. Come metterli in moto da casa?

Esercizi per i muscoli dorsali

Per gli esercizi dorsali a casa o gli esercizi per la schiena, come si può vedere sul portale Corpo Perfetto, ci sono in particolare quelli riferiti ad allenare il gran dorsale, che è il muscolo più grande del corpo umano dopo le gambe. La soluzione ideale è quella di avere a disposizione manubri, anche piccoli, e pesetti: nel caso ciò non fosse possibile si può ovviare tranquillamente con oggetti di uso comune, da libri a bottiglie di acqua piene ad esempio. Non sarà la stessa cosa ma, come si suol dire, occorre fare di necessità virtù.
Ci sono poi esercizi per il dorso da fare a casa mirati, a corpo libero, senza quindi dover utilizzare attrezzi di vario genere. Dalla posizione di partenza ‘del gatto’, quindi a quattro zampe, si può andare poi ad alzare in contemporanea un braccio e la gamba opposta; o stesi sulla schiena si può prendere il ginocchio e portarlo al petto; infine è possibile poggiare la schiena al muro e scendere lentamente sulle gambe, senza mai staccare la parte posteriore dal contatto con la parete.

I rischi dell’allenamento a casa

L’importante è non forzare mai dato che, come si accennava prima, allenarsi da soli a casa vuol dire non avere a disposizione un istruttore che possa correggere eventuali posture non corrette, che a lungo andare possono portare ad infortuni (o nella migliore delle ipotesi, a non ottenere alcun beneficio dal proprio allenamento).
Altro suggerimento quando ci si allena a casa, la costanza; e questo vale per tutte le tipologie di training, non solo per un gruppo muscolare. Allenarsi da soli tra le mura di casa propria può non portare gli stessi stimoli che si hanno quando ci si ritrova in palestra o in un centro sportivo con altre persone.
Ma in questo momento non si può fare diversamente, meglio quindi armarsi di buona volontà e cercare di essere costanti. Per trovare spunti su come allenarsi a casa è possibile visitare il sito www.corpoperfetto.com/.