Donna usa una crema antirughe e finisce in ospedale: è in coma

Una donna di 47 anni si è presentata al Pronto Soccorso di Sacramento, in California, lamentando vari problemi. Dopo alcuni giorni è entrata in coma. I medici hanno scoperto la causa.

Una donna di 47 anni si è presentata al Pronto Soccorso di Sacramento, in California, lamentando intorpidimento alle mani e al viso, parlando in maniera confusa e camminando con difficoltà.

I suoi sintomi hanno continuato a peggiorare nelle settimane successive fino ad arrivare in uno stato semi-comatoso.

Le analisi – come riportato su Iflscience.com – hanno dimostrato che il suo sangue conteneva alti livelli di mercurio. Per scoprire la causa, i medici hanno testato i prodotti cosmetici della donna e hanno rintracciato la fonte: una crema antirughe di marchio Pond contaminata da livelli pericolosi di metilmercurio che, secondo le autorità sanitarie, è stata aggiunta da una terza parte non dall’azienda produttrice.

Il metilmercurio, sostanza più tossica del mercurio inorganico, si può accumulare nel corpo nel tempo ed entrare nel sistema nervoso. Mentre i pesci (come il tonno) ne contengono livelli bassi, il consumo o il contatto con troppi di essi può provocare un avvelenamento da metilmercurio, che può causare una scarsa funzione cognitiva, la cecità e la compromissione della funzionalità polmonare.

È lo stesso composto responsabile di oltre 1.700 morti nella città di Minamata, in Giappone, dopo che un impianto chimico lo ha rilasciato nelle acque reflue nella baia della città dal 1932 al 1968. Il composto si accumulò in molluschi e altri pesci nella baia e nel mare di Shiranui che causarono poi l’avvelenamento da mercurio nella popolazione locale.

La donna è ancora in stato semi-comatoso.

La sanità pubblica della contea di Sacramento esorta immediatamente la comunità a smettere di usare simili creme per la pelle importate dal Messico a causa del rischio di contaminazione con il metilmercurio“, ha affermato Olivia Kasirye, responsabile della sanità pubblica della zona californiana.

Il metilmercurio è estremamente pericoloso per adulti e bambini“, ha aggiunto.

I sintomi negli adulti comprendono difficoltà di concentrazione, perdita di memoria, tremori, mal di testa e ansia, mentre nei bambini possono comparire mani e piedi rosa, desquamazione della pelle, saliva eccessiva, sete e irritabilità.