Come alleviare il dolore alle cosce negli sportivi

Consigli per i runners per alleviare i dolori alle gambe e quando è meglio andare da un medico.

0
dolore-cosce-sportivo-unbranded-hero

Il dolore alle gambe è una lamentela comune tra gli atleti dilettanti e professionisti che gareggiano nella corsa sportiva. I dolori muscolari, diffusi nei runners, sono associati ad abitudini poco corrette o tensioni eccessive, oppure possono essere il sintomo di problemi più gravi. In generale, può trattarsi di dolori costanti o intermittenti, improvvisi o graduali, che possono coinvolgere l’intera gamba o soltanto una zona localizzata.

La valutazione del dolore alle gambe dovrebbe essere ben strutturata e globale, prendendo in considerazione:

  • durata e intensità del dolore;
  • presenza di ferite;
  • coinvolgimento di altri fattori (regime di allenamento, intensità e durata).

In caso di sintomatologia severa, vengono consigliati riposo, modifica del regime di allenamento ed esami diagnostici come radiografie, scansioni ossee e risonanzemagnetiche.

CONSIGLI PER ALLEVIARE IL DOLORE

In genere i dolori muscolari lievi, anche se associati a gonfiori non gravi, rispondono bene alla cura effettuata a casa. Per alleviarli è fondamentale tenere le gambe a riposo: la gamba colpita deve essere sforzata il meno possibile e tenuta sollevata ogni volta che si è seduti o sdraiati.

Anche gli impacchi freddi con il ghiaccio possono essere utili, se l’evento che ha scatenato il dolore è di origine traumatica; il freddo deve essere applicato sulla zona colpita immediatamente (ad esempio con l’ausilio di bombolette che nebulizzano ghiaccio spray, molto comuni e utilizzate in ambito sportivo) e poi per 15-20 minuti ad intervalli di 30-60 minuti.

Per alleviare il dolore ci si può affidare a una terapia con farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) da banco, che consentono di trattare non solo il dolore (come i semplici analgesici), ma anche l’infiammazione. Questi farmaci sono disponibili sia per uso orale sia per uso topico e possono essere acquistati direttamente in farmacia senza bisogno di ricetta.

QUANDO CONSULTARE IL MEDICO

In alcuni casi la situazione deve essere presa in mano da un medico. Si tratta dei casi in cui i dolori rendono impossibile camminare o caricare il peso sulla gamba colpita, di quelli in cui il dolore è associato a tagli profondi, all’esposizione di un osso o di un tendine e dei casi in cui al momento del trauma che li ha causati è stato percepito un suono simile a uno scoppiettio o a un cigolio.

È inoltre bene affidarsi ai medici quando sono presenti i segni di un’infezione (come arrossamento, sensazione di calore, sensibilità al tatto o febbre superiore a 37,8 °C), se la gamba è gonfia, pallida o insolitamente fredda e se i fastidi sono accompagnati da gonfiore ad entrambe le gambe.

Commenti