Disturbo borderline di personalità e relazione, cosa devi sapere

Il disturbo di personalità borderline è molto complesso da gestire in termini emotivi, tuttavia non è impossibile stabilire un rapporto affettivo con un soggetto affetto da tale disturbo.

Le persone con disturbo borderline di personalità (BPD) hanno spesso relazioni difficili, sia romantiche che platoniche. Le relazioni romantiche presentano una serie unica di sfide per le persone con BPD e per i loro partner.

I sintomi del disturbo borderline possono causare cambiamenti costanti nelle emozioni.

Ad esempio, una persona con BPD può essere affettuosa e premurosa, ma nel giro di poche ore il suo stato emotivo può cambiare. Possono sentirsi soffocati o sopraffatti. Questo può portarli a respingere il partner che si erano appena avvicinati.

Con il trattamento e il supporto continuo della famiglia e dei partner, le persone con disturbo borderline possono avere relazioni di successo. Continua a leggere per scoprire come è possibile e cosa puoi fare se tu o il tuo partner avete BPD.

Che cos’è il disturbo borderline di personalità?

Il disturbo borderline di personalità (BPD) è una condizione che colpisce il modo in cui una persona elabora le emozioni e le reazioni quotidiane.

Le persone con disturbo borderline sono spesso impulsive ed emotivamente instabili. Possono avere intensi episodi di rabbia, ansia e depressione. Questi episodi possono durare diverse ore ed essere seguiti da un periodo più stabile.

Questi episodi potrebbero anche durare diversi giorni e influenzare negativamente il lavoro, le relazioni o la salute fisica della persona. Alcune persone con disturbo borderline sono soggette a autolesionismo, incidenti e risse. Il suicidio è anche più comune tra le persone con BPD.

Un altro modo per capire come una persona con disturbo borderline vive la vita è rendersi conto che ha più difficoltà a tornare a una linea di base emotiva.

Quando accade qualcosa di eccitante o positivo, possono provare una gioia più grande più a lungo. Ma è vero anche il contrario: se succede qualcosa di brutto, potrebbero avere problemi a riprendersi.

Per gli amici, i familiari e i potenziali partner di qualcuno con BPD, questi picchi e valli emotivi possono sembrare caotici, il che può portare a relazioni intense e piene di conflitti.

Cosa succede se hai una relazione con qualcuno con BPD?

Una relazione romantica con qualcuno con BPD può essere, in una parola, burrascosa. Non è raro sperimentare una grande quantità di disordini e disfunzioni.

Tuttavia, le persone con disturbo borderline possono essere eccezionalmente premurose, compassionevoli e affettuose. In effetti, alcune persone trovano piacevole questo livello di devozione da parte di un partner. Una persona con BPD può anche essere molto fisica e desiderosa di trascorrere molto tempo con il proprio partner.

Allo stesso tempo, le persone con disturbo borderline sono sensibili all’abbandono o al rifiuto.

Quando una persona con BPD percepisce un cambiamento nei sentimenti del proprio partner, reale o immaginato, può immediatamente ritirarsi. Possono arrabbiarsi e ferirsi per qualcosa a cui una persona senza BPD non reagirebbe. Possono persino diventare ossessivi.

Tuttavia, la stabilità di un partner può avere un effetto positivo sulla sensibilità emotiva delle persone con esperienza di BPD. Potrebbe richiedere molto lavoro da entrambi i partner, ma le persone con il disturbo di personalità borderline possono raggiungere una stabilità emotiva personale e all’interno della relazione di coppia così da giungere anche ad un matrimonio.