Disturbi muscolo – scheletrici: i più frequenti e consigli utili

Malattie e disturbi muscolo-scheletrici sono le principali cause di assenza per malattia.

0
Disturbi-muscolo-scheletrici-lavorativi-unbranded-hero

I disturbi muscolo-scheletrici come mal di schiena, dolori a collo, spalle e braccia sono accompagnati da intorpidimento, dolore, rigidità e senso di fastidio. Quando questi sintomi sono causati da posizioni di lavoro scorrette o da sforzi eccessivi, parliamo di disturbi muscolo-scheletrici lavorativi.

Il sollevamento di carichi pesanti logora la colonna vertebrale giorno dopo giorno; così succede anche per lesioni al polso, al gomito o alle spalle, a causa di movimenti e sforzi ripetuti; inoltre, stare a lungo nella stessa posizione, davanti a un video, in un call-center o in un ufficio, può compromettere la salute di scheletro e muscoli.

Numeri e percentuali

  • il 25% dei lavoratori dell’Unione Europea soffre di mal di schiena e il 23% lamenta dolori muscolari;
  • il 62% dei lavoratori svolge operazioni ripetitive con le mani o le braccia per un quarto dell’orario di lavoro;
  • il 46% lavora in posizioni dolorose o stancanti;
  • il 35% trasporta carichi pesanti.

I disturbi più frequenti

  • Dolori muscolari: compaiono a causa delle contrazioni muscolari statiche, ai muscoli arriva meno sangue del necessario, si affaticano e diventano dolenti (lavori che richiedono di mantenere a lungo la stessa posizione);
  • Dolori articolari: colpiscono soprattutto spalle, gomito, polso o mano, perché i nervi e i tendini, nei movimenti ripetitivi rapidi, sono sovraccaricati e possono infiammarsi (lavori che richiedono movimenti ripetuti).

I 5 consigli per chi lavora prevalentemente seduto

  • Evitare di stare seduti con la schiena piegata e ingobbita;
  • Evitare di usare un tavolo senza spazio per le gambe;
  • Non usare sedili senza schienale;
  • Non stare seduti per più di 50-60 minuti, ma cambiare spesso posizione;
  • Nella pausa alzarsi e fare qualche passo, sgranchirsi collo, spalle e schiena.

Le cure

Genericamente sono consigliati farmaci che agiscono sul dolore e sull’infiammazione, tuttavia per ottenere risultati di lunga durata, è necessario intervenire sulle cause di questi disturbi.

Commenti