Dimentica il tampone per 9 giorni, rischia di morire

Una studentessa britannica ha rischiato di morire dopo aver dimenticato di rimuovere il tampone per nove giorni.

0

Avvertenza: questa storia contiene dei dettagli che potrebbero disturbare i lettori più sensibili.

Una studentessa britannica ha rischiato di morire dopo aver dimenticato di rimuovere il tampone per nove giorni.

Quando la ventenne Emily Pankhurst ha cominciato a sentirsi male, pensava che fosse solo perché sotto stress per via di un esame universitario imminente.

In realtà, la ragazza aveva sviluppato la Sindrome da shock tossico e il suo sangue si stava avvelenando.

Dopo aver dimenticato il tampone che aveva già inserito, la 20enne ne ha inserito un altro.

La ragazza ha ricordato il suo errore nove giorni dopo quando ha noato una scarica sanguinolenta e un gonfiore.

Quando ho finalmente capito che il tampone era dentro di me e l’ho estratto era tutto nero“, ha raccontato la ragazza alla Press Association.

Era evidentemente ricoperto di batteri, era orribile“.

Non molto tempo dopo aver rimosso il tampone, Emily Pankhurst ha cominciato a sentirsi debole ed è stata portata di corsa all’ospedale.

La ragazza ha trascorso tre giorni in terapia intensiva e le è stato detto che è stata fortunata ad aver recuperato.

La sindrome da shock tossico colpisce solo 3-4 donne su 100mila utilizzatrici di tamponi.

E il consiglio è cambiare i tamponi ogni 4 – 6 ore.