Da cosa dipende la lingua bianca?

La salute del proprio corpo è possibile coglierla anche osservando la propria lingua, se questa è formata da una patina biancastra vuol dire...

  • La lingua è costituita da villi, quando questi crescono andranno a ricoprire la lingua facendola apparire di colore biancastro.
  • La lingua bianca può essere la spia di possibili malattie che vanno confermate con esami diagnostici.
  • Si riconoscono cause non patologiche e cause patologiche.

La salute del proprio corpo è possibile coglierla anche osservando la propria lingua, se questa è formata da una patina biancastra vuol dire che è in corso un malessere da indagare.

Lingua bianca: un segnale del corpo

Guardandoti allo specchio ti sei accorto di avere la lingua bianca e questo può essere un spia di possibili malattie che vanno confermate con esami diagnostici.

Quella patina biancastra molte volte è indicativa di disturbi transitori e risolvibili, come il reflusso gastroesofageo o un forte stato di stress.

La lingua è costituita da villi, quando sono bassi la lingua appare rosa, se i villi crescono (è l’organismo che invia un segnale di emergenza) andranno a ricoprire la lingua facendola apparire di colore biancastro.

Gli stati di malessere da indagare

Ritrovarsi con la lingua bianca non è esteticamente gradevole e non si tratta di alitosi (non c’è una correlazione) piuttosto della presenza di un malessere che deve essere indagato.

Iniziamo dalle cause non patologiche frequenti:

  • Se il tuo corpo si trova in uno stato di disidratazione perché non hai lo stimolo a bere quei 2 litri di acqua al giorno, la tua lingua diventerà bianca. Inoltre, avrai una minore produzione di saliva, la lingua secca e gonfia. Oppure continuare a fumare o bere alcol vuol dire sottoporre la mucosa ad irritazione, contribuire ulteriormente allo stato di disidratazione.
  • Saprai già che gli antibiotici provocano un’alterazione della flora batterica intestinale ma non solo, anche di quella orale e questo può portare alla comparsa della lingua bianca.
  • In età adulta invece la lingua bianca è molto frequente per una scarsa igiene orale: non si presta molto tempo e attenzione mentre si spazzolano i denti, non si usa il filo interdentale. Questo comporta una proliferazione batterica che dà il risultato estetico non gradito.
  • Un’attenzione va posta anche alla propria dieta alimentare per evitare d’incorrere nella patina biancastra: difatti, un’alimentazione ricca di grassi, colesterolo e zucchero (che provocano squilibri a carico della flora batterica) può esserne la causa.
  • Inoltre, se stai attraversando un forte periodo di stress il tuo corpo può segnalartelo con la comparsa del bianco sulla lingua. Perché?
    Avvengono degli squilibri ormonali che alterano anche la composizione della saliva favorendo la proliferazione batterica.

Quelle elencate sono alcune cause non patologiche che possono essere risolte con un’attenzione maggiore alle proprie abitudini.

Di seguito troverai le cause patologiche più diffuse:

  • Ti è mai capitato di notare la tua lingua biancastra durante l’influenza o il raffreddore? Questo avviene perché si respira con la bocca aperta: la bocca si secca e si attiva il processo di desquamazione delle cellule superficiali.
  • Comparsa di placche bianche sulla lingua accompagnate da bruciore, si tratta di ‘lichen planus‘, una patologia autoimmune.
  • La lingua bianca può essere anche la spia della presenza d’infezioni da indagare con il proprio medico di fiducia.
  • All’inizio dell’articolo facevamo un accenno alle patologie che coinvolgono l’apparato digerente; ma non solo, anche quello epatico potrebbe essere coinvolto quando si presenta la patina biancastra sulla lingua come la cirrosi epatica, l’epatite, ulcere da Helicobacter Pylori, il diabete, la gastrite, il reflusso gastroesofageo.

Se il malessere persiste per più giorni è importante rivolgersi al proprio medico di riferimento che saprà cosa consigliarvi e come giungere ad una diagnosi certa.