Credeva di avere un problema alla vista ma era un cancro al cervello

A Margi Garner, una donna inglese che vive a Liverpool, è stato diagnosticato un tumore al cervello “della dimensione di un’arancia”. Tutto è cominciato nel 2019 quando si trovava in auto.

Durante la guida, Margi Garner ha frenato violentemente, pensando di aver visto un'”immagine indistinta” sulla strada: «Tutto è iniziato quando ho visto un’ombra sulla strada e ho pensato che fosse un pedone ma era un ramo di un albero. Poi sono andata dall’ottico che mi ha fatto un test della vista e mi ha venduto gli occhiali. Ho pensato ‘stao invecchiando’».

Tuttavia, la vista della nonna di sei nipoti diminuiva sempre di più al punto di vedere solo il contorno degli oggetti. Quindi, ha deciso di andare al Royal Liverpool Hospital, dove si è sottoposta a malincuore a una risonanza magnetica.

La 50enne ha raccontato che i radiologi hanno scoperto un tumore «della grandezza di un’arancia» e ha aggiunto: «quando il medico mi ha visitato, mi ha detto ‘non so come fai a essere ancora viva’». Non è stato possibile rimuovere l’intero tumore perché era vicino a uno dei principali vasi sanguigni del cervello.

Nonostante tutto, l’intervento è stato un successo e le condizioni di Margi Garner sembravano migliorare. Tuttavia, poco dopo, il tumore è tornato e, quindi, sono stati necessari sei settimane di radioterapia quotidiana che ha ridotto le dimensioni del tumore e ha salvato la vita della 50enne.

Da allora la donna fa volontariato per aiutare e sostenere le persone malate di cancro.