Covid19, multa di 11mila euro in Regno Unito per chi non resta a casa se positivo

Nel Regno Unito i cittadini che non rispettano l'isolamento domiciliare in caso di positività al coronavirus rischiano una multa salatissima.

Boris John, primo ministro britannico.

Nel Regno Unito i cittadini che non rispettano l’isolamento domiciliare in caso di positività al coronavirus rischiano una multa fino a 10mila sterline, ovvero circa 11mila euro.

Lo haa deciso il Governo britannico, presentando altre regole per contenere la diffusione del virus, in ripresa anche nell’isola di Sua Maestà.

Tra queste misure, il governo britannico sta introducendo un obbligo legale di autoisolamento, a partire dal 28 settembre, per le persone che risultano positive al test o che sono invitate a farlo dal Servizio sanitario nazionale (NHS).

Boris Johnson, primo ministro, ha affermato: «Il modo migliore per combattere il virus è che tutti seguano le regole e che le persone a rischio di trasmissione della malattia si isolino. Nessuno dovrebbe sottovalutare l’importanza di queste misure, queste nuove regole implicano l’obbligo legale di applicarle».

Di conseguenza, il Regno Unito chiede alle persone che risultano positive al test di isolarsi per dieci giorni, mentre quelle che convivono con qualcuno che risulta positivo o che presenta sintomi devono auto-isolarsi per 14 giorni. In caso di infrazioni, rischiano multe che vanno da mille sterline (1.090 euro) a 10 mila sterline in caso di recidiva o gravi violazioni.

LEGGI ANCHE: Picco di nuovi casi di Covid-19 in Germania.