Covid-19, quali vaccini sono efficaci contro la variante delta?

La variante delta rappresenta una minaccia anche per l'Italia, tuttavia alcuni vaccini risultano più efficaci di altri nel proteggere...

L’ultima mutazione del coronavirus, la variante delta, rappresenta una minaccia anche per l’Italia, secondo il professore Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia all’Università di Padova, la sua penetrazione in Italia raggiungerebbe il 17%.

Tuttavia, dati recenti indicano che i vaccini sono efficaci nel prevenire il Covid-19 grave causato dalla variante delta che richiederebbe cure ospedaliere.

I vaccini efficaci contro la variante delta

Una recente analisi di PHE esamina la probabilità che le persone che hanno avuto un’infezione con la variante delta abbiano bisogno di cure in ospedale.

Il rapporto pone la protezione dalla necessità di cure ospedaliere per Covid-19 al 71% dopo una dose e al 92% dopo due dosi del vaccino Oxford-AstraZeneca. Il vaccino Pfizer è stato efficace per il 94% nel prevenire il ricovero in ospedale dopo la prima dose e per il 96% dopo due dosi.

Il rapporto, che non è stato ancora sottoposto a revisione paritaria, mette queste percentuali allo stesso livello della protezione contro la variante alfa, o B.1.1.7, che gli scienziati hanno identificato per la prima volta nel Regno Unito.

Come si può evidenziare da questi risultati, i livelli di protezione contro l’ospedalizzazione contro la variante delta sono davvero molto alti e vanno a sostituire quanto si era detto in precedenza che i vaccini Covid-19 erano meno efficaci nel proteggere le persone dal Covid-19 se avessero ricevuto solo la prima dose dei vaccini Pfizer-BioNTech o Oxford-AstraZeneca.

Mancano ancora altri studi sull’efficacia degli altri vaccini sulla variante delta ma i produttori del vaccino russo Sputnik V hanno recentemente annunciato su Twitter che il loro vaccino è più efficace contro la variante delta rispetto ad altri.

La società ha anche affermato che presto offrirà un colpo di richiamo specificamente progettato per funzionare contro la variante delta.

Fino a quando i dati non saranno pubblicamente disponibili, non è possibile valutare la validità di queste affermazioni sul vaccino Sputnik V.