Covid-19, OMS prevede altri 236mila morti in Europa

L’Organizzazione mondiale della sanità è «gravemente preoccupata» per la stagnazione dei vaccini e giudica “affidabile” una proiezione secondo cui da oggi al primo dicembre in Europa potrebbero contarsi altri 236mila morti a causa della pandemia da Covid-19.

Lo ha affermato il direttore dell’Oms in Europa, Hans Kluge. L’Oms, inoltre, in una nota congiunta con l’Unicef, sottolinea che insegnanti e personale scolastico «dovrebbero rientrare tra le categorie prioritarie per ricevere le due dosi del vaccino contro il Covid». «L’immunizzazione dei lavoratori della scuola – affermano – è  una misura fondamentale per poter tenere aperte le aule e accogliere gli studenti in presenza».

Una terza dose di vaccino contro il coronavirus può aiutare a proteggere le persone più vulnerabili e non dovrebbe essere considerato «un richiamo di lusso, portato via a qualcuno che ancora aspetta la prima dose». Così Hans Kluge, riferendo di avere parlato questo mese con Anthony Fauci e di essersi trovati d’accordo su questo.