Covid-19, Miozzo (CTS): “La terza ondata è una realtà epidemiologica”

Lo ha detto il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico (CTS), Agostino Miozzo, intervistato su Radio24.

«Questo maledetto virus è qualcosa che rende incompatibili le relazioni sociali. Sono complesse, difficili, estremamente pericolose per i più fragili. Questo deve diventare un Natale di intimità, se possibile un giorno ordinario, con la famiglia con cui vivi. Se allarghi devi essere molto prudente, distanziamento e mascherina in casa. È orribile, però queste sono le regole per non correre rischi».

Lo ha detto il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico (CTS), Agostino Miozzo, intervistato su Radio24.

Miozzo ha aggiunto: «Si verificano, si vedono, comportamenti virtuosi. Ma ci sono i soliti cretini che dei comportamenti virtuosi se ne fregano. Questi vanno sanzionati».

Il coordinatore del CTS ha anche affermato: «La terza ondata è una realtà epidemiologica, non è una suggestione giornalistica. Per noi sarebbe devastante economicamente e socialmente. Non dobbiamo evitare, ma impedirla con i nostri comportamenti».

Infine, Miozzo ha detto: «Vengo da riunione con Azzolina e sindaci: evidenziano tutti priorità trasporti. Alcune soluzioni sono percorribili, come gli orari d’ingresso scaglionati, la differenziazione delle classi, soluzioni ci sono».